ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

mercoledì 4 aprile 2012

Volley Manfredonia: Conquistato l’accesso ai playoff di serie C, con ben quattro giornate d’anticipo

Per la seconda stagione consecutiva, la squadra femminile di pallavolo del Manfredonia conquista l’accesso ai playoff di serie C. 
Un traguardo prestigioso pianificato già dalla scorsa estate e conquistato, vittoria dopo vittoria, con ben quattro giornate d’anticipo sulla fine della regular season.
La prestazione di domenica, sicuramente una delle migliori offerte dalle sipontine quest’anno, considerando anche il valore dell’avversario, ha ribadito per l’ennesima volta la forza di un gruppo al quale, e lo diciamo senza temere smentite, la serie C sembra andare veramente stretta. 

La cronaca. Il Manfredonia si presenta in campo con una diagonale formata da Valentina Petrova in regia e Loredana Montenegro opposta, Valeria Brattoli in banda con Adele Valente, Raffaella Papagno e Mariangela Di Reda centrali, Lucia Fusilli libero. 
Il Bari risponde con Cristina D’Agostino al palleggio e Liviana Milillo in diagonale, Cinzia Calabrese e Simona Marasco laterali, Angela Ceo ed Ester Genovesi centrali, Roberta Di Donato libero.
La partita. Nelle battute iniziali dell’incontro l’ASEM riesce a contenere gli attacchi della formazione di casa.  
Il set resta in equilibrio fino al 7-7, poi le bianco-azzurre prendono il volo. 

La veloce sull’asse Petrova-Papagno è imprendibile e dà il via alla prima fuga di giornata. 
Dopo un errore delle baresi e un punto della Brattoli (10-7), coach Girgenti chiama timeout. 
Le sipontine carburano e il loro vantaggio aumenta col passare dei minuti: la Montenegro sfonda il muro a due dell’Assipanificatori (15-10), la Di Reda blocca le avversarie due volte nella stessa azione costringendole poi all’errore (20-13). 
Nel finale di frazione, Danila de Liso entra per la Valente.
Il set lo chiude la Petrova, che mette palla a terra con un intelligente tocco di seconda (22-16) e sigla due ace (23-16 e 25-16). 

La seconda frazione di gioco è uno show dell’Euroambiente. Devastanti da ogni posizione del parquet, gli attacchi del Manfredonia vanno a segno con una percentuale altissima. 
Di contro, l’ASEM non riesce proprio a entrare nel set, palesando gravi problemi in ricezione. 
L’ace della Papagno marca il primo minibreak della compagine allenata da mister Delli Carri (4-1) e la schiacciata della Valente dalla banda (7-2) obbliga il Bari al timeout. 
Al ritorno in campo, la storia non cambia e lo svantaggio delle ospiti si dilata: la Montenegro si produce in due ace (8-2 e 10-2), la Valente, autrice di una buona partita, non vuole essere da meno (i suoi ace sono tre e consecutivi: 16-3, 17-3, 18-3).
Il mestiere del libero non è semplice, ma la Fusilli lo svolge alla perfezione, chiedere alle bocche da fuoco baresi, per le quali chiudere un’azione vincente diventa quasi un tabù. 
Nonostante un cambio tecnico, Marta Boccia in campo per la Marasco, l’Assipanificatori è nel pallone e torna a segnare un punto (19-4) dopo aver subìto un parziale di 8-0. Anche in questo finale di set, la Valente lascia il campo alla de Liso. 
Le sipontine giocano sul velluto e portano a casa la frazione grazie a un attacco incrociato della Brattoli dalla banda (25-9). 

Terzo set. Provata soprattutto mentalmente, l’ASEM è decisa a non mollare e tiene fino al 7-7. A questo punto però l’Euroambiente trova uno scatto risolutivo siglando 5 punti di seguito. 
Sul 12-7 Girgenti chiama timeout, ma il match è ormai più che segnato. 
Le ospiti cedono e dopo l’ennesimo punto subìto direttamente su battuta (con quello del 19-10 firmato Petrova, gli ace totali del Manfredonia diventano 14), l’allenatore barese sostituisce la Ceo con Marilena Fracchiolla. 
Le bianco-azzurre continuano imperterrite a picchiare e con la Montenegro, miglior realizzatrice della gara, raggiungono il massimo vantaggio sul 22-11. 
E’ la Di Reda a mettere fine all’incontro segnando il punto del definitivo 25-15.
Nel prossimo weekend, quello pasquale, il campionato lascia spazio alle final four Coppa Puglia, che si disputeranno nella nostra città presso il PalaScaloria e il PalaDante. 
Proprio nella palestra di Via Alighieri, sabato mattina alle 11.00, l’Euroambiente Manfredonia si giocherà con la Gatti Moda Mesagne l’accesso alla finale della competizione.

A.S.D. Euroambiente Volley Manfredonia-A.S.D. ASEM Assipanificatori Bari 3-0 (25-16/25-9/25-15)
6+1 (accanto a ciascun cognome, i punti realizzati): Montenegro 16, Brattoli 6, Fusilli, Petrova 9, Valente 11, Papagno 6, Di Reda 11. Subentrata: de Liso. In panchina: Matichecchia, Patetta, Pestilli, Maffei.

Michelangelo Ciuffreda

Responsabile ufficio stampa 

A.S.D. Volley Euroambiente Manfredonia

0 commenti:

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.