ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

lunedì 6 febbraio 2012

Manfredonia: Il Programma delle celebrazioni di San Lorenzo Maiorano

Carissimi, ringraziamo il Signore per aver dato alla nostra città e alla nostra diocesi, prima come vescovo e poi come protettore, San Lorenzo Maiorano.
Egli è stato pastore esemplare, immagine vivente di Gesù, Buon Pastore. Egli è ricordato dalla storia anche per il fatto di essere stato testimone delle apparizione dell'Arcangelo Michele, al quale affidò il popolo sipontino e tutta la gente del Gargano.
E Dio sa quanto ancora oggi ci sia bisogno di una protezione dall'Alto per la nostra terra!

Infatti, se non esistono valori assoluti che hanno il loro fondamento e garanzia in Dio, quale potrebbe essere il criterio dell'agire morale?
E quale società si potrà costruire? Quale rete familiare, sociale, economica, politica ne potrà derivare? Come uscire da questa crisi che è finanziaria, ma anche culturale e spirituale?
Ancora oggi San Lorenzo implora per noi aiuto e difesa perchè, con la nostra fattiva collaborazione, il male venga sconfitto e nella nostra società trionfi la giustizia, l'amore e la pace.
Buona Festa!

Mons. Miche Castoro
Arcivescovo di Manfredonia

Il Programma delle celebrazioni

Lunedì 6 Febbraio 2012
  • ore 18.00 Celebrazione dei Primi Vespri ed Eucaristia nella solennità di San Lorenzo Maiorano presieduta da Sua Ecc. Rev. Mons. Michele Castoro, Arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, con l'assistenza del Capitolo della Cattedrale.
Martedì 7 Febbraio 2012 Solennità di San Lorenzo Maiorano
  • ore 08.30 SS. Messa.
  • ore 10.30 SS. Messa Stazionale, presieduta da Mons. Arcivescovo e concelebrata dai sacerdoti della Città e dell'Arcidiocesi, cui seguirà la processione del "Pastor bonus" secondo il seguente itinerario: Cattedrale - Corso Roma - Piazza Marconi - Corso Manfredi - Via dell'Arcangelo - Corso Roma - Cattedrale.
  • ore 18.30 SS. Messa.
L'arcata davanti alla chiesa è offerta dal Comitato Festa Patronale 2012

2 commenti:

Anonimo ha detto...

A proposito dei FESTEGGIAMENTI in onore di S.Lorenzo Maiorano,invito i miei concittadini ad andarsi a leggere ,quanto scritto dal GIORNALAIO,sul sito del comune di Manfredonia.Penso che,una persona prima di scrivere debba informarsi prima e poi,nell'era del computer, le cose diventano ancora più facili.Solo che chi vuole propinare dire o sciocchezze pensa di farlo pensando di NON ESSERE SMENTITO!Il nostro,dovrebbe sapere che,nel caso di un DECRETO VATICANO,relativo alla nomina di un PATRONO di una città,DEVE ESSERCI UNA RICHIESTA.Questa richiesta fu fatta dall'UNIVERSITA'(MUNICIPALITA')di Manfredonia per la grande considerazione che la nostra Città aveva per il PAPA BENEDETTO XIII,grande devoto di San FILIPPO NERI e perchè miracolato ,da questi ,nel terribile terremoto che distrusse la CITTA' di BENEVENTO ed il Sannio,durante il suo EPISCOPATO .Quindi caro Michele,NON FU IMPOSTO!Inoltre ,se ti fossi, un pochino informato,saresti venuto a conoscenza che nella CHIESA CATTEDRALE DI MANFREDONIA sono conservate delle reliquie importanti di S.FILIPPO NERI,a meno che non LE abbiano vendute.Manfredonia deve molto,se non tutto ,a BENEDETTO XIII,il quale a differenza di tanti suoi predecessori e successori hanno dato poco e preso tanto!Per quanto riguarda la statua,settecentesca ,fu fatta in cartapesta,quindi leggera,per vestirla(COSA CHE SI FACEVA ANCHE CON LA STATUA DI SAN LORENZO!!!) e trasportarla ,comodamente ,durante le processioni di maggio e della FESTA PATRONALEin onore dei Patroni:Maria SS.di Siponto,S.Lorenzo Maiorano,S.Michele e S.Filippo Neri.Ti ho spiegato i motivi per cui,Manfredonia venerava(?)S.Filippo Neri.Non è stato mai a Manfredonia e dalla nativa Firenze,una volta giunto a ROMA,non si è mai più spostato.E'chiamato l'APOSTOLO di ROMA per quanto ha fatto per questa città e non solo.Per quanto riguarda poi,la tua irriverenza,relativa alla statua,non è NECESSARIO nominarlo patrono dei cartapestai di carnevale,in quanto i nostri CARTAPESTAI di CARNEVALE(mi scusino questi!),hanno come patroni non Santi ma PAGLIACCI

Anonimo ha detto...

A proposito di San Filippo di cartapesta,voglio informare tutti colo che credono in una simile corbelleria(fesseria x gli acculturati!)che la statua di s.Filippo Neri,in Cattedrale,NON E' DI CARTAPESTA ma di legno.E' più leggera,rispetto a quella di S.Lorenzo e quindi si è sparsa la storiella della CARTAPESTA.Voglio chiarire anche ciò,al caro GIORNALAIO!Basta informarsi!

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.