ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

lunedì 28 novembre 2011

Comparti CA: Sciolto il nodo Gas e S4? Sarà la volta buona?

Giorni fa, vi abbiamo aggiornato sull'inizio dei lavori della S4, quel tratto di strada che serve ai comparti CA1 e 2 per avere acqua e fogna.
Dopo aver portato la futura strada a livello, e riempito con materiale di risulta le parti necessarie, finito questo tipo di lavoro, si doveva iniziare con la posa delle tubazioni, ma qui sono iniziati gli intoppi, con stop improvvisi, ripensamenti e riunioni fiume, con il solo risultato di far fermare i lavori.
Ma qual'è il problema?

Il problema, sta nei proprietari dei terreni dove deve passare la strada, che è diviso tra 8 persone, dove, c'è chi ha accettato l'esproprio, sia pure a malincuore, infatti ricordiamo che la procedura è  iniziata da parte del comune, e chi invece continua a fare resistenza e vuole maggiori garanzie.
Nel momento in cui leggete, i problemi sembrano risolti, dopo un ultima riunione fiume, tra l'assessore alle opere pubbliche Zingariello, i proprietari e gli avvocati, si è stilato anche qui un cronoprogramma, onde evitare ripensamenti, come successo in precedenza, ed oggi riprenderanno i lavori, tanto che massimo in due settimane, il tronco di fogna nera sarà finito e pronto per il collaudo.

Ma vediamo come si è arrivata a questa decisione, abbiamo sentito il presidente del consorzio CA1, Vincenzo D'Onofrio, che ci dice:
"I maggiori problemi sono arrivati da Tenuta Rinaldi e in minima parte da Silac, sembra che gli accordi verbali tra le parti, comune in primis non sono bastati, ed ora si sia provveduto per iscritto, tanto che Tenuta Rinaldi, in cambio del pezzo di terra, ha ricevuto la costruzione del parcheggio, in un area attigua, la costruzione di un muretto in cemento armato, lo spostamento ed interramento dei tubi di acqua per irrigazione, e bombolone del gas, da una parte a l'altra della proprietà, e naturalmente come tutti, gli stessi ettari di terreno espropriato, ottenuti in zone differenti.

Per la Silac invece, di cui da oggi si potrà procedere con gli interventi,  la  costruzione del muretto di recinzione, opere il cui costo, sarà anticipato dai consorzi CA1 e 2, per poi essere rimborsato, quando si formerà il successivo consorzio CA3"
"Sembra un paradosso, mentre per gli altri comparti, il comune fa pressing sui presidenti, qui è il contrario, perchè purtroppo noi, non abbiamo nessuna voce in capitolo, ed è il comune che ci deve consegnare tutte le carte e le autorizzazioni necessarie  per procedere con i lavori"

Capitolo a parte sono i 3 scavi, che servono per collegare il gas alla rete cittadina, 2 in via Leonardo Da Vinci, e uno in viale Michelangelo, di fronte alla polizia, anche qui dovrebbero partire oggi, dopo varie promesse e ritardi, ricordando che l'accordo con Mediterranea Energia, è il seguente, i consorzi provvedono a fare gli scavi, e Mediterranea provvederà ad inserire le tubazione, e poi successivamente a mettere in pressione la rete.

Ma perché questo allora non è avvenuto prima?
Semplice, forse perchè manca liquidità, oltre ad alcuni piccoli tratti della rete del gas da costruire nei comparti, cosa che non dovrebbe essere pregiudiziale, ma si sa di questi tempi, qualsiasi cosa può far ritardare l'inizio dei lavori ed allungare notevolmente i tempi...


2 commenti:

Anonimo ha detto...

sono tutte bugie

Anonimo ha detto...

che modo barbaro di costruire a Manfredonia, problematiche create ad arte,ognuna per creare un vantaggio o un tornaconto personale, i soliti "noti" o "idioti" di questo paese

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.