ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

lunedì 31 ottobre 2011

Manfredonia: L'importanza del teatro per la città, di Giuseppe Brigida

Si è svolta sabato 29 ottobre ore 18:00 all'interno dell'auditorium Palazzo dei celestini la presentazione del libro "Giuseppe Brigida una vita per il teatro", un lavoro edito da Andrea Pacilli per omaggiare il grande attore manfredoniano Giuseppe Brigida.
Un volume per lo più fotografico che racconta attraverso materiali iconografici la vita del grande attore sipontino.
Durante la serata sono intervenuti il sindaco della città di Manfredonia Angelo Riccardi, l'assessore alla cultura Paolo Cascavilla, lo scrittore Cristanziano Serricchio, l'autore Andrea Pacilli e l'architetto Franco Sammarco. 

Una serata cominciata con il saluto del primo cittadino Angelo Riccardi che ha sottolineato l'importanza di Giuseppe Brigida per Manfredonia e l'importanza che deve avere il per il teatro per l'intera cittadinanza,sperimentando e facendo avvicinare sempre di più i giovani al mondo del teatro. 
Lo scrittore Cristanziano Serricchio ha ricordato tramite ricordi intensi la figura di giuppi un uomo ossessionato dal far conoscere alla propria città quella magnifica forma di comunicazione che è il teatro. 
Inoltre nel suo intervento ha spiegato l'importanza del teatro nella vita umana ribadendo le origini degli spettacoli teatrali dell'anfiteatro di Siponto,lanciando un consiglio all'amministrazione comunale quello di far rifiorire tramite una simulazione quello che era il glorioso anfiteatro sipontino. 
Molto toccante l'intervento fatto dall'assessore alla cultura Paolo Cascavilla che ha raccontato il suo incontro con Giuseppe Brigida ,un'incontro fugace ed intenso avvenuto dietro le quinte del teatro Pesante dove lo stesso giuppi si complimentò con il professore Cascavilla per il magnifico lavoro portato in scena dai giovani,raccomandandogli di non farli mai sbandare nelle scure vie dell'adolescenza. 

La parola infine è passata all'editore del libro Andrea Pacilli che ha presentato il lavoro e ha raccontato tutta la fatica e l'impegno per omaggiare il grande attore sipontino,e al figlio di Giuseppe Brigida che ha raccontato tutti i suoi ricordi di tutta quella gente che lavorava con suo padre. 
A fine serata c'e' stata un'anteprima delle immagini contenute nel libro ed inoltre ci sono state delle testimonianze dirette di allievi del grande giuppi come la nostra amata attrice Dina Valente
Una serata per ricordare un grande che con la sua maniachevole cura dei particolari ha saputo costruire un teatro molto curato ma povero. 

FELICE SBLENDORIO

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Grande Attore a livello locale!A livello nazionale?Chi lo conosce?Il nostro provincialismo,per non dire localismo, ci stà uccidendo!

Anonimo ha detto...

Sono stato un suo attore oltre che autore de U' cammurrist d' Manfrdonie. Giuppi era veramente grande, ma a livello locale non nazionale.

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.