ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

martedì 7 agosto 2012

Manfredonia: Il mercatino si sposta in via Gallilei, in attesa di sistemare la nuova area, per 500 mila euro

C’è un accordo tra l'Amministrazione Comunale ed i commercianti ambulanti del mercatino di Santa Restituta per risolvere i problemi inerenti alla più razionale sistemazione del mercatino stesso.
Il problema di base sollevato è quello della copertura dell’area mercatale, tenuto conto che l’intera zona di quella periferia della città è esposta alle varie tipologie climatiche, vento e calore innanzitutto
Il Sindaco, Angelo Riccardi, col quale erano gli Assessori alle "Risorse del Territorio e Sviluppo economico", Antonio Angelillis, e ai "Lavori Pubblici e Servizi Urbani", Salvatore Zingariello, ha ribadito la piena disponibilità a risolvere il problema peraltro già affrontato dagli uffici tecnici. 
Dai rilievi effettuati si è prospettata l’ipotesi di spostare il mercatino nell’attigua area ora destinata a parcheggio del mercatino stesso. 
Si tratta della superficie che si estende tra l’Istituto Tecnico “Toniolo” e la Scuola Media “Giantommaso Giordani”, e si affaccia su Via Barletta.

La ragione di tale scelta – ha spiegato Zingariello – risiede nel fatto che data la sua posizione più sottoposta rispetto all’attuale area di Santa Restituita, risulta più riparata, in qualche modo protetta dai due edifici scolastici posti ai lati.
Inoltre non essendo stata pavimentata risulta più facile e meno dispendioso eseguire le opere per la copertura”.
Per l’esecuzione degli interveti necessari per mettere a norma la nuova area mercatale, occorreranno non meno di 500 mila euro, tanti quanti ne sono stati spesi per l’area di Santa Restituita. 
Il tempo occorrente per l’esecuzione dei vari lavori è previsto in circa un paio di mesi duranti i quali il mercatino sarà spostato in via Galilei
I commercianti si sono impegnati ad assicurare il massimo rispetto delle norme igieniche sanitarie.

Il trasferimento del tutto temporaneo potrebbe avvenire intorno al 20 agosto prossimo. I
n questo lasso di tempo occorrerà infatti approntare i vari atti amministrativi come l’apposita ordinanza, e tecnici come la delimitazione delle piazzole per i banchi dei commercianti e naturalmente il progetto esecutivo delle opere previste.
Fino a che tutto quanto propedeutico per attivare le cose concordate non sarà pronto i commercianti proseguiranno le proprie vendite nel mercatino di Santa Restituita divenuto, per l’offerta variegata dei prodotti e per la facilità di muoversi tra i diversi banchi, il mercatino preferito non solo dai concittadini ma anche dai forestieri provenienti dai centri limitrofi.
 In particolare attrae la notevole presenza di banchi di vendita dei prodotti ittici freschi del golfo: indubbiamente il mercato al minuto più completo del settore.
Un incontro costruttivo, svoltosi in piena armonia nel segno di quella collaborazione fondamentale tra Pubblica Amministrazione e privati per la soluzione dei problemi che interessano tutti.

Ufficio Stampa e Comunicazione
Comune di Manfredonia (FG)

2 commenti:

Anonimo ha detto...

ma chi paga questi 500 mila €uri.....quante tasse si dovranno pagare....e per che cosa?....far fare i porci comodi loro ai soliti due o tre....che addirittura in questi giorni con tutto lo spazio che c'era hanno parcheggiato un autoarticolato.....fatevi curare manfredoniani

Anonimo ha detto...

A chi toccheranno questi soldi?Cattiva progettazione,cattivi ingegneri o architetti!Quanto spreco di denaro pubblico,ed io pago,diceva la buonanima di Totò!

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.