ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

mercoledì 2 maggio 2012

Manfredonia: 2 sipontini, lavoratori Sofim, insigniti della “Stella al Merito del Lavoro”

Il 1° Maggio, giorno della Festa del Lavoro, vengono conferite dal Presidente della Repubblica le Decorazioni della “Stella al Merito del Lavoro” ai cittadini italiani in possesso dei requisiti richiesti dalle relative norme di legge.
Quest'anno, durante la cerimonia svoltasi alle 10.30 presso il Teatro Petruzzelli di Bari, saranno ben due i nostri concittadini ad essere insigniti di una così importante onorificenza: Tatilo Giuseppe, operaio del reparto Montaggio sino a poche settimane fa quando è potuto andare in pensione dopo aver iniziato nel lontano 1977, e La Torre Giuseppe, operaio della Lavorazione Alberi Motori a cui invece manca ancora qualche anno per la pensione ma che ha dalla sua la lunga militanza iniziata nel 1979.
Entrambi provenienti dalla "Sofim", il più grande stabilimento Iveco Motors, che impiega oltre 2.000 dipendenti.

La decorazione della “Stella al Merito del Lavoro” è concessa ai lavoratori dipendenti da imprese pubbliche o private che si siano particolarmente distinti per singolari meriti di perizia, di laboriosità e di buona condotta morale. 
La decorazione comporta il titolo di “Maestro del lavoro”.
"Abbiamo fatto solo il nostro dovere", confessa candidamente il sig. Tatilo seppur la sua gioia sia evidente quando aggiunge che "porteremo con noi amici e parenti così da avere modo di festeggiare tutti insieme", tanto evidente quanto il proprio ringraziamento al Direttore dello stabilimento, Pasquale Fiorilli.

"Ci siamo impegnati prestando sempre la nostra disponibilità ed una continua presenza - fa eco il sig. La Torre - consapevoli che il presente, ed ancor più il futuro, dello stabilimento dipendono da noi. 
E' con questa dedizione che siamo riusciti a rendere la Sofim una fabbrica modello, un esempio, che si spera i giovani possano continuare a perpetrare".
"La passione, l'amore per i propri compiti ed il saper aiutare gli altri - conclude il sig. Tatilo - sono la chiave di volta per riuscire nel proprio ambito professionale ed è quello che abbiamo cercato di trasmettere alle nuove leve che abbiamo affiancato ed, in un certo qual modo, educato".

"Siamo orgogliosi che due nostri concittadini - spiega l'Assessore Damiano D'Ambrosio, che ha ricevuto nel suo ufficio i due sipontini - distintisi particolarmente per meriti professionali ed umani e che rappresentano un autorevole esempio, incitamento e insegnamento alle nuove generazioni, siano insigniti di una tale onorificenza e per testimoniarlo, in maniera tangibile, sarò presente alla cerimonia e sarà presente il gonfalone della Città di Manfredonia. 
Una sottolineatura, se mai ce ne fosse il bisogno, di quanto sia importante l'occasione in special modo in un difficile momento storico quale quello che stiamo vivendo come italiani".
La decorazione della “Stella al Merito del Lavoro” consiste in una stella a cinque punte in smalto bianco, al centro è in smalto color verde chiaro e reca sulla faccia diritta un rilievo in argento dorato raffigurante la testa d'Italia turrita e sul rovescio la scritta "Al merito del lavoro" con l'indicazione dell'anno di fondazione (1924).

Ufficio Stampa e Comunicazione

Comune di Manfredonia (FG)

0 commenti:

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.