ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

mercoledì 25 aprile 2012

Manfredonia: Per una nuova liberazione, nel ricordo del 25 aprile

Il 25 aprile 1945 è nata, grazie alla Resistenza e alla coraggiosa lotta di milioni di uomini e donne, l’Italia libera dall’oppressione fascista e nazista. 
Da allora, i valori della libertà, della giustizia sociale, della democrazia sono divenute le fondamenta costituzionali del nostro Paese.
La memoria deve rappresentare un fermo richiamo a difendere e conservare quella decisiva spinta emancipatrice.
Oggi la dignità dei cittadini e le condizioni di vita dei più deboli stanno subendo contraccolpi e rischi di ritorno indietro, perché le “leggi” della finanza e del mercato stanno facendo pesare la grave crisi attuale sulla condizione umana con esclusioni e penalizzazioni che ricordano i drammatici risvolti negativi degli errori di quel passato.

Al primo posto in tutte le risposte alla crisi deve esserci il valore della vita e la condizione umana.
E' inaccettabile, a fronte di sacrifici e privazioni imposti ai più deboli, vedere assecondate le ragioni finanziarie e il tornaconto di privilegiate minoranze, nelle banche come nelle attività e nei profitti speculativi, nelle lobbies di classi dirigenti inadeguate come in attività professionali decisamente ed ingiustamente fuori controllo.
L'involuzione e le difficoltà della politica devono urgentemente essere superate da una rinnovata LIBERAZIONE: dai tecnicismi insensibili, dalle contrapposizioni preconcette, dalla difesa ad oltranza di privilegi e caste, dalle teorie che antepongono - nel Paese e nel territorio – gli interessi di pochi alla solidarietà, alla valorizzazione, all’inclusione sociale di ogni essere umano.

Salvatore Castrignano

Coordinatore prov.le Associazione

“Lavoro&Welfare di Capitanata

0 commenti:

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.