ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

giovedì 5 aprile 2012

Manfredonia: L’Associazione “Lavoro&Welfare”, ospedale e porto, le priorità per ripartire

Ha avuto luogo mercoledì della scorsa settimana presso l’Ufficio del Sindaco di Manfredonia un incontro tra il primo cittadino Angelo Riccardi e una delegazione dell'Associazione “Lavoro&Welfare” rappresentata dal Coordinatore provinciale Salvatore Castrignano, dal Referente di Manfredonia Giuseppe Quitadamo e da Luisa Buonpane, Salvatore Ciuffreda, Nino Fabrizio, Carmine Guerra, Benedetto Monaco, Michele Spinelli, Venturo Talamo, Matteo Trotta.

Dal confronto, finalizzato a rilanciare le azioni indispensabili per migliorare le condizioni di vita dei cittadini, sono emerse indicazioni operative e valutazioni decisive con riferimento all'esigenza di tutelare e migliorare il tessuto sociale ed economico del territorio. 
Si è trattato di un primo, utile approfondimento, nel corso del quale è stato possibile soffermarsi maggiormente su alcuni degli aspetti prioritari per la qualità della vita e la crescita della città.
In particolare è stata condivisa la necessità di riprendere con determinazione l’iniziativa istituzionale atta a salvaguardare la funzionalità delle strutture sanitarie del territorio, a partire dall’Ospedale San Camillo del Lellis.
Il Sindaco Riccardi avvierà entro i prossimi giorni la fase organizzativa della Conferenza sanitaria territoriale, ovvero un percorso partecipativo istituzionale e sociale di monitoraggio e di elaborazione delle attività indispensabili a tutelare la salute dei cittadini.
 
Inoltre, ci si è soffermati sulla situazione del porto alti fondali, il cui rilancio e la cui piena efficienza rappresentano un obiettivo strategico da realizzare con la massima urgenza.
Su questo aspetto l’Amministrazione comunale e il Sindaco sono impegnati a far rientrare la struttura portuale della Capitanata nella pianificazione e negli investimenti che riguardano le politiche portuali regionali.
Per l’Associazione “Lavoro&Welfare” è fondamentale superare urgentemente l'attuale fase di commissariamento della gestione del porto, mettendone a sistema le potenzialità uniche ma inespresse (tra cui il collegamento alla ferrovia e la collocazione extra-urbana), in una logica di rete e di integrazione con gli altri porti pugliesi. 
Il confronto con l'Amministrazione e l'iniziativa pubblica dell'Associazione proseguiranno sicuramente nei prossimi giorni anche coinvolgendo altre espressioni dell'impegno sociale, per contribuire a superare le criticità dell'apparato produttivo e manifatturiero locale che ha subito numerose cessazioni aziendali, sviluppare le risorse del turismo, sostenere e innovare il welfare e le politiche giovanili.

“Stiamo attraversando un momento molto difficile, per certi versi drammatico, che ha ripercussioni pesanti nella condizione di vita dei lavoratori e delle fasce più deboli anche a Manfredonia, sostiene il Coordinatore provinciale dell'Associazione Lavoro&Welfare Salvatore Castrignano
L'impegno e il dinamismo del mondo associativo è fondamentale in questa fase di svolta, in cui purtroppo è praticamente assente, inadeguata, sostanzialmente da rifondare l'azione della politica”. 
“Va salvaguardata la coesione sociale per guardare con speranza e con più fiducia al futuro, afferma Giuseppe Quitadamo, referente cittadino dell'Associazione
Noi facciamo e continueremo a fare la nostra parte stando tra la gente e favorendo la partecipazione. Ma è centrale il compito di chi ha responsabilità istituzionali nel rapportarsi coerentemente e dare risposte più efficaci ai problemi reali della nostra comunità”.

Associazione LAVORO&WELFARE di Capitanata

Coordinamento Provinciale

1 commenti:

Anonimo ha detto...

Dipende da quale porto? quello delle cozze pelose industriale , oppure quello turistico dei gommoni degli albanesi? ma il fondale e' sufficiente per far attraccare le navi da crociera, oppure affonderanno come la Concordia? Vuoi vedere ch ediranno, IL FONDALE E' BASSO ! percio' non conviene attraccare a Manfredonia!Andiamo in Croazia e spendiamo meno!"

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.