ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

sabato 28 aprile 2012

Manfredonia: Il Villaggio dei Pescatori invaso dai liquami, gli abitanti protestano

Brutto risveglio questa mattina per gli abitanti del villaggio dei pescatori a Siponto, dinanzi alle loro case, dai tombini della fogna nera, fuoriuscivano liquidi ad una velocità elevatissima, che in pochi minuti hanno trasformato l'intero villaggio in un piccolo laghetto, ma da un odore nauseabondo.
Dato l'allarme, alle autorità competenti, in particolar modo all'Acquedotto pugliese, l'ente che gestisce le conduttore della fogna nera.
Man mano che passavano le ore, la situazione migliorava, ma rimaneva lo stesso critica, e complice il caldo, rendeva la zona soggetta a delle precauzioni, per non incorre in una vera e propria  emergenza sanitaria, soprattutto in presenza dei tanti bambini che passavano e giocavano nei dintorni.

Qual'è la causa che ha provocato un simile inconveniente?
La risposta è la rottura di una pompa di sollevamento dell'impianto di fogna nera dell'acquedotto pugliese, sito sul molo di ponente, al confine con il villaggio.
In quel punto la pompa ha smesso di funzionare, provocando il riempimento delle tubature e la fuoriuscita dai  tombini di acque nere ad alta velocità.
I maggiori danni si sono avuti proprio dinanzi al centro velico, sul molo di ponente, e dinanzi alla zona abitata del villaggio dei pescatori.

La cosa più grave, è che la fuoriuscita di questi liquidi e quant'altro trasportavano, è defluita nelle conduttore della fogna bianca riversandosi in mare, sia all'interno del porto, che negli altri sbocchi a mare, all'interno del villaggio, andando ad inquinare l'intero tratto di mare antistante.
Sul posto sono giunti anche gli esperti dell'Asl per i rilievi del caso, intanto i tecnici stanno cercando di riparare l'impianto, che già da mezzogiorno, ora in cui sono state scattate le foto, la pressione era sensibilmente diminuita.
Intanto gli abitanti protestano, chiedendo spiegazioni di quanto accaduto...

3 commenti:

Il fantasma della scogliera ha detto...

La maledizione continua

Anonimo ha detto...

Purtroppo,la mala educazione e la strafottenza di molti,crea questi problemi.Molti,non hanno capito che nei bagni si và solo per CACARE e PISCIARE(lo scrivo per chi non lo capisce!)e non per buttarci mangiare scaduto,stracci vecchi,tampax e tutto ciò,che non solo,ostruisce le condotte condominiali,ma col tempo,anche quelle cittadine.Per ostruirsi,quest'ultime,pensate quante porcherie ci buttano nei loro cessi.Chi ne paga le conseguenze sono i quartieri bassi,tipo villaggio dei pescatori.Se le persone,impartissero alle proprie figlie,certe regole elementari,si vivrebbe meglio e non accadrebb ero certe cose.

Anonimo ha detto...

Diceva,un politico della prima repubblica che a pensare male è peccato,ma a volte ci si indovina!PENSAVO,purtroppo male:NON E' CHE PER CASO,VOGLIONO METTERE IN DIFFICOLTA' GLI ABITANTI DEL VILLAGGIO DEI PESCATORI,PER POI ,COSTRINGERLI A VENDERE LE LORO CASE,LE QUALI,A LAVORI DEL PORTO ,QUASI TERMINATO,DIVERREBBERO GRANDE OGGETTO DI SPECULAZIONE EDILIZIA?PENSATECI BENE:PER QUALCUNO,FARE DEL MALE AGLI ALTRI,POTREBBE ESSERE FONTE DI GUADAGNO E NON SAREBBE LA PRIMA,NE' L?ULTIMA VOLTA,E CIO',TANTO PER CAMBIARE,CON L'AVVALLO DEGLI AMMINISTRATORI E DEI LORO LACCHE'!

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.