ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

giovedì 5 aprile 2012

Manfredonia: “Eroine sconosciute”, una piazza dedicata alle donne, con un monumento scultoreo

Una piazza dedicata alla donne. “Come segno di riconoscimento tangibile alle tante donne che hanno contribuito alla nascita e alla crescita della nostra patria con i loro sacrifici”, spiega la delibera della Giunta Comunale con la quale si approva il provvedimento.
La piazza da intitolare alle “Eroine sconosciute” è quella che si apre su Corso Roma in corrispondenza del Castello Museo della città.
Attualmente la piazza, rimessa a nuovo alcuni anni orsono, non ha alcuna dedica.
La tradizione locale la ricorda come “Antico largo delle fosse”.

La Giunta Comunale alla unanimità ha dunque aderito con attenta sensibilità alla specifica richiesta avanzata dal Circolo Unione di Manfredonia, uno dei sodalizi culturali più antichi della città, dopo che lo stesso, lo scorso anno, aveva dedicato al tema delle donne l’annuale concorso indirizzato agli studenti delle scuole cittadine per promuovere la ricerca nelle tradizioni locali se non nella storia che ha caratterizzato la crescita della città.
Un modo coinvolgente per scandagliare nella memoria collettiva e rinverdirne i fatti e le figure salienti.
Il concorso 2011 in particolare era indirizzato verso quella schiera alquanto numerosa di donne sconosciute il cui comportamento, spesso imposto da circostanze drammatiche della quotidianità, le annovera come delle vere eroine.

Il presidente del Circolo Unione, Pio Longo, ha espresso a nome del sodalizio, “il più vivo compiacimento per la solerte e puntuale disponibilità del sindaco Riccardi e della Giunta Comunale, nel dare corso ad un progetto che onora la città e i suoi cittadini”.
Soddisfazione anche da parte del sindaco Angelo Riccardi. “Devo dare atto – ha rilevato – al Circolo Unione della civile passione con la quale propongono temi che esaltano la storia cittadina e in particolare come in questo caso, iniziative volte a celebrare degnamente le virtù e i valori di tante eroine sconosciute. 
Il progetto al quale l’Amministrazione Comunale ha aderito con slancio è un concreto esempio di costruttiva collaborazione”.

Il ricordo delle donne eroine non si fermerà alla intitolazione della piazza. Il presidente Longo ha infatti annunciato che “il Circolo Unione intende celebrare al meglio le donne eroine realizzando al centro della Piazza un monumento scultoreo a totale spesa del Circolo
Attiveremo subito le procedure per la definizione di un bozzetto da sottoporre al vaglio e all’approvazione della civica Amministrazione”.
Non dunque una sola e semplice targa già di per sé notevole, ma anche un complesso monumentale che oltre alla Piazza, ingentilirà l’intera città alquanto carente di opere d’arte.

Ufficio Stampa e Comunicazione 

Comune di Manfredonia (FG)

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Daccordo nell'intitolare una piazza alle EROINE SCONOSCIUTE,ma sarebbe stato meglio in un altro angolo della città ,per il semolice motivo che.....la memoria storica,a Manfredonia,la stiamo facendo andare a finire alle ortiche.Un popolo senza memoria o passato che sia è un popolo morto.Di esempi asManfredonia ne abbiamo già avuti,nel passato e ,purtroppo ne continuaiamo ad avere.Chi non ricorda,tutte le traverse,dedicate ad eroi della 2^ guerra mondiale e poi,dopo lo scempio edilizio,ritornate ai vecchi nomi?Chi chiama,con l'attuale nome(e sono passati oltre 40 anni!)Piazza del Duomo o ammizz alla Chiesa Grande?Pochi o nessuno.per quanto riguarda poi il monumento,è questo un bel gesto,da parte del Circolo Unione,ma forse,sono pochi a saperlo che,il tot%(non ricordo la percentuale!)dei LAVORI PUBBLICI(e questo,come Geometra,ANGELO lo dovrebbe sapere!)dovrebbe essere destinato all'abbellimento delle PIAZZE e dei LUOGHI pubblici,Evidentemente,poi,la percentuale delle somme che,andrebbero nelle tasche ,di qualcuno,si ridurrebbero e quindi,meglio tenere una città brutta anzichè bella e le tasche dei politi piene.Prima o poi,tutto si paga e i cattivi esempi,purtroppo,non sempre ripagano!

Anonimo ha detto...

perchè sconosciute? non è meglio un altro sinonimo?

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.