ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

venerdì 20 aprile 2012

Manfredonia: 6 tessere del SEl rispedite a Vendola, nel partito ci sono "gli ignavi"

Dante aveva ragione, in parte. Esistono, ma non stanno all'inferno sono tra noi (vedi il coordinamento cittadino). 
Ignavi sono coloro che non partecipano, che non dicono il loro pensiero, che non hanno una posizione. Dante definì questa categoria in modo molto esplicito, raffigurando in pieno personaggi che purtroppo oggi fanno parte della nostra società. 
Essi camminano affianco a noi sui marciapiedi, ci scrivono su Facebook e su Twitter e si nascondono dietro un dito, ma sono molto visibili. 
Essi sono coloro che nella vita non agiranno mai né nel bene né nel male, senza mai osare, avere una idea propria, ma limitandosi ad adeguarsi sempre a quella del più forte. 
Dante inseriva nel contesto anche gli Angeli, figure che ci danno fiducia e di cui nessuno potrebbe mai dubitare. 

Oggi inseriamo nel contesto chi ci sta molto vicino, figure all'apparenza amichevoli ma prive di carattere (vedi la Coordinatrice Regionale). 
La nostra società oggi è spinta da questi individui definibili come "pecore".
Per avere in cambio qualcosa farebbero di tutto, sono coloro che scendono a patti pur di trarne benefici mettendo le proprie idee e individualità in secondo piano (Vedi il coordinatore della provincia di Foggia). 
La politica è piena, la finanza è piena, il denaro giostra e decide tutto. 
C'è poi chi addirittura fa di meglio aggiungendo un tocco di ipocrisia. 
Esiste un personaggio famoso nel SEL Puglia (Consigliere Regionale)indagato, che fattura miliardi, ed è circondato da ogni tipo di lusso. 
Allo stesso tempo c'è chi si dichiara fan (moltissimi lecchini e portaborse) di questo tipo definendolo interessante e che vale la pena seguirlo. 
E poi esistono molti operai e disoccupati che non sono famosi e non guadagnano miliardi e pagano le tasse, sono circondati da problemi su come arrivare a fine mese. 
Allo stesso tempo non esistono fan di questi operai e disoccupati se non i propri figli.
Due storie diverse, due opposti. Non vogliamo giudicare, ma farvi riflettere. Questo è un piccolo specchietto che credo rifletta molti problemi dell'Italia di oggi e del nostro territorio.

Caro Presidente Vendola, siamo gli ex iscritti all'ex Circolo SEL “Manfredonia” di Manfredonia e abbiamo voluto esordire con un passaggio della Divina Commedia di Dante, “Il Mondo degli Ignavi” perché crediamo che proprio in un partito come il SEL ci sono personaggi come questi.
Infatti qualche tempo fa, il SEL di Manfredonia con segretario cittadino Pietro Frattaruolo inoltrava a nome di tutti i tesserati un ricorso ai vari organismi competenti (nazionali, regionali, provinciali) denunciando un congresso falsificato e un sistema di tesseramento anomalo, convalidato apparentemente da tutti questi organismi. 
Ma se questa è la Politica del SEL vuol dire che la Sinistra in Italia ha fallito per l’ennesima volta. Credevamo fortemente nella politica del SEL, nel rinnovamento della politica, nelle buone idee, nella nuova ventata di aria fresca che poteva apportare questo partito alla politica in generale e alla sinistra in particolare, alla contrapposizione al berlusconismo dilagante, oggi anche nella sinistra e adesso purtroppo anche in questo partito. 
Quindi andiamo via dal SEL consci che ciò che si predica in questo partito, e da Lei soprattutto, poi in realtà così non è. 
Come ex tesserati del SEL di Manfredonia ci sentiamo offesi nella nostra intelligenza, avremmo preferito che qualcuno avesse avuto almeno il coraggio di rispondere al nostro ricorso, ma ciò evidentemente non è possibile perché le poltrone e gli interessi personali sono ancora troppo forti anche in questo partito
Spero che questa nostra Vi faccia riflettere. Come ex Direttivo, vi rispediamo le nostre tessere del SEL.

Firmato

Pietro Frattaruolo, Leonardo Riccardo, Antonio Lurdo, Salvatore Totaro

1 commenti:

Anonimo ha detto...

dovrebbero seguire tutti il vs esempio....per tutti i partiti.....BRAVI

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.