ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

lunedì 12 marzo 2012

Manfredonia: Domani, "La scuola nodo nevralgico, per rilanciare lo sviluppo e costruire il cambiamento"

Una iniziativa congiunta tra l'ITC Toniolo e l'Associazione “Lavoro &Welfare”, "La scuola nodo nevralgico della rete territoriale per rilanciare lo sviluppo e costruire il cambiamento".
Domani,  Martedì 13 marzo nell'Aula Magna dell'ITC di Manfredonia gli studenti e i docenti ne parlano con Salvatore Castrignano e con Pasquale Pazienza.
Il Dirigente Pellegrino Iannelli: “Vogliamo incentivare i ragazzi ad entrare nel mondo del lavoro da protagonisti attivi della vita sociale

Il documento programmatico recentemente elaborato dall'Associazione “Lavoro&Welfare” di Capitanata sulle priorità dello sviluppo e del lavoro in Capitanata e presentato nel corso di una importante iniziativa pubblica tenutasi a Foggia lo scorso 18 febbraio, sarà al centro del confronto che avrà luogo nell'Aula Magna dell'ITC “Toniolo” di Manfredonia nella mattinata di martedì 13 marzo a partire dalle ore 10.

Ad intervenire con valutazioni e domande saranno gli studenti e i docenti, dopo la proiezione di un filmato che riporterà ai partecipanti le fasi salienti dell'incontro svoltosi a Foggia e i passaggi più significativi dei contributi offerti da imprenditori, ricercatori universitari, rappresentanti delle Istituzioni.
Il confronto vedrà la partecipazione di Salvatore Castrignano, Coordinatore provinciale dell'Associazione “Lavoro&Welfare” di Capitanata e Pasquale Pazienza, Assessore provinciale alle Attività Produttive, che interverranno sugli spunti e sulle riflessioni dei ragazzi e dei loro insegnanti.

 Associazione “Lavoro&Welfare”

1 commenti:

Anonimo ha detto...

OTTIMA INIZIATIVA E UTILE A CHI DEVE AFFRONTARE LA VITA CONCRETA DOPO LA SCUOLA.

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.