ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

mercoledì 25 gennaio 2012

Manfredonia: Il concertone di tarantella del Gargano, con Teresa De Sio, 5 ore di musica e balli scatenati

Chiusura entusiasmante per 'Aspettando Mediterre' con il 'concertone' di tarantella del Gargano. L'appuntamento è per sabato 28 alle ore 19 in Piazza del Popolo a Manfredonia per cinque ore di musica trascinante e balli scatenati. Ospite TERESA DE SIO.
Su palco si alterneranno i gruppi di musica popolare più noti del territorio, regalando al pubblico momenti di cultura e storia del territorio in note.
La serata vedrà protagonista la musica del Gargano, grazie al susseguirsi sul palco delle folk band più rappresentative del territorio: Cantori di Carpino , Tarantula Garganica , Cantori di Monte Sant'Angelo , Progetto Cala la Sera , Girolé , Etnomusicantes e Festa Farina e Folk.

L’alternarsi dei gruppi sarà intervallato da un reading musicale, per arricchire di contenuto e profondità la serata. “Si mostrò nel Gargano” è il racconto di un viaggio nei diversi Comuni garganici. Voce e musica, sogno e sentimento.
Una serata ricca di musica, poesia, condivisione. Il sentimento di appartenenza al Gargano legherà artisti e pubblico, lasciando il segno.
L’Ente Parco Nazionale del Gargano si è reso promotore, insieme ad altri soggetti istituzionali, dell’iniziativa “Aspettando Mediterre”, con l’obiettivo di generare attesa ed attenzione in riferimento all’evento Mediterre, attraverso una serie di iniziative orientate a sperimentare modelli di governance delle aree protette basati sui principi della gestione sostenibile integrata, della destagionalizzazione e della valorizzazione dei prodotti tipici.

Sabato sarà anche la volta dell’ultimo convegno di 'Aspettando Mediterre'. Appuntamento sabato 28 gennaio ore 9.30 presso il Centro Visite di Oasi Lago Salso (Manfredonia) con il tema "L'enogastronomia e la valorizzazione dei prodotti tipici".

PROGRAMMA

Saluti
  • Dott. Lorenzo Nicastro - Assessore Ambiente Regione Puglia
  • Avv. Stefano Pecorella - Commissario Parco Nazionale del Gargano
  • Prof. Antonio Angelillis - Assessore Attività Produttive Comune di Manfredonia
  • Dott. Fabio Modesti - Direttore Parco Nazionale Alta Murgia
  • Dott. Antonio Ursitti - Dirigente regionale U. P. A. (Ufficio Provinciale Agricoltura) Foggia
  • Federparchi

Introduzione

  • Dott. Amilcare TroianoLa Dieta Mediterranea patrimonio UNESCO come opportunità di valorizzazione e sviluppo dei territori” Presidente Parco Nazionale del Cilento

Interventi:
  • Dott. Salvatore Taronno “Prodotto tipico, cultura di un territorio” 
  • Fiduciario Condotta “Slow Food Foggia”
  • Avv. Alfredo Ricucci “Gli Agrumi del Gargano: binomio perfetto tra salute e sviluppo economico”
  • Referente Presidio Slow Food “Agrumi del Gargano”
  • Peppe Zullo “Dalla terra alla tavola, l’importanza del menù a km 0 nella cucina del futuro”
  • Chef internazionale “Villa Jamele” - Orsara di Puglia
  • Domenico Cilenti "I disturbi e i danni della cattiva alimentazione moderna: le virtù e la versatilità dei prodotti ittici del Gargano"
  • Chef “Porta di Basso” - Peschici, partecipante a “La Prova del Cuoco” su Rai 1
  • Gegè Mangano "La tipicità e la stagionalità come volano della promozione del segmento turistico"
  • Chef “Li Jalantuumene” - Monte Sant’Angelo ed autore della pubblicazione “Terra, cultura e cucina del Gargano”
  • Nazario Biscotti “Il pescato delle lagune, valore aggiunto della tipicità e genuinità del Gargano”
  • Chef “Le antiche sere” - Lesina
  • Prof. Agostino Sevi “Valorizzazione dei prodotti di origine animale tipici della Daunia”
  • Preside Facoltà Agraria dell’Università di Foggia - Prof. Antonio Cera "La formazione per raggiungere nuovi standard di qualità
  • Dirigente Scolastico IPSSAR 'Michele Lecce' San Giovanni Rotondo

0 commenti:

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.