ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

venerdì 4 novembre 2011

Ospedale Manfredonia: Ancora niente nascite, si tornerà a partorire?

Riceviamo il seguito della lettera, già da noi pubblicata, sulla affannosa questione dell'Ospedale di Manfredonia e sulla impossibilità ad oggi, di poter partorire nella nostra amata città.

Manfredonia, lì 03.11.2011 
Scrivo facendo seguito all’articolo in data 21 ottobre 2011 in cui ho segnalato il caso di una Sig.ra che ad un mese di distanza circa dalla data presunta del suo parto, ha ricevuto notizia della chiusura del reparto di ostetricia e ginecologia dell’Ospedale di Manfredonia. 
Ebbene visto e considerato che siamo stati personalmente nel suddetto reparto proprio nella giornata di ieri, voglio aggiornare i lettori tutti di quanto segue:
“Il reparto di Ostetricia e Ginecologia” dell’Ospedale San Camillo De Lellis di Manfredonia, alla data di ieri 02.11.2011, non ha riattivato l’attività di ricovero delle pazienti gravide, bensì è attivo il servizio di monitoraggio fetale, ma fine a se stesso. 

Qualora quindi si dovesse presentare un’urgenza ostetrica emergente o da tracciato o indipendente da esami specifici, le pazienti continuano e continueranno ad essere ricoverate presso l’Ospedale di San Giovanni Rotondo o presso l’Ospedale di Foggia
Questo è quanto, a detta degli operatori del settore che hanno anche aggiunto di non poter dire null’altro di più certo allo stato attuale delle cose. 
Per dovere di cronaca ma soprattutto di una corretta informazione, che riguardante la salute di pazienti gravide, ritengo dover essere ancora più corretta e doverosa, ho ritenuto opportuno divulgare queste righe aggiornando direttamente dai corridoi del nosocomio la cittadinanza sipontina, a scanso di eventuali equivoci in merito ad alcune voci e notizie, circolate nei giorni scorsi, circa la riapertura del reparto ostetrico in questione, e più precisamente dell’attività di ricovero delle gravide, che dal giorno della sua sospensione, non è mai più avvenuta. 
Ovviamente, quanto sta accadendo, non perdo occasione per ribadirlo a gran voce, è quanto, a mio parere e credo non solo così solo mio poi, di più spiacevole e imbarazzante potesse accadere. 

Marco CIVITELLA

0 commenti:

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.