ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

mercoledì 23 novembre 2011

Manfredonia: Le tematiche ambientali, viste dai ragazzi

Si è svolto ieri, negli uffici dell'Assessorato all'Ambiente e Sviluppo Sostenibile, un piacevole incontro tra un gruppo di studenti, accompagnati e guidati dalla loro insegnante, e l'Assessore Gallifuoco, in compagnia del presidente della Commissione "Pianificazione Urbanistica e Assetto del Territorio, Sviluppo Sostenibile, Piano Strategico, Area Vasta" Giuseppe Guidone. 
Un appuntamento chiesto ed ottenuto dai ragazzi delle classi quarta e quinta del Liceo Scientifico "Galileo Galilei", stimolati dagli impulsi ricevuti dalla professoressa Pasqua e incoraggiati alla discussione da questa stessa Amministrazione.

Argomenti diversi tra loro ma accomunati dai temi ambientali e della salute perché, come sottolineato dall'Assessore Gallifuoco "il tema dell'ambiente è trasversale alle più svariate dinamiche, le attraversa unendole e la considerazione che ormai gli si attribuisce è testimoniato anche dalla maniera in cui si sanzionano, penalmente, i reati che riguardano le eventuali infrazioni".
Spunti continui di discussione ed ancor più di chiarimenti, quelli affrontati e condotti con cipiglio e padronanza dai sei studenti sipontini: dal progetto della ZTL (Zona a Traffico Limitato) alla famosa Agenda 21 passando per la bonifica dei siti ex Enichem fino a giungere al termovalorizzatore di Borgo Tressanti ed al porto turistico.

Il ruolo della scuola è fondamentale nei processi di crescita dei ragazzi, di coloro i quali costituiscono già da ora una parte importante della prossima società civile, e gli inviti alla riflessione che possono fornire i tanto bistrattati insegnanti sono invece linfa insostituibile in un percorso di crescita mentale e culturale quale quello degli studenti degli istituti superiori. 
I ragazzi (cinque ragazze ed un ragazzo) hanno vinto l'iniziale titubanza, dovuta probabilmente ad una sorta di rispetto reverenziale, provando a capitalizzare al meglio la possibilità di interloquire con rappresentanti dell'Amministrazione cittadina.
Obiettivo ambizioso ma raggiungibile quello di avvicinare i ragazzi, il nostro futuro, alla conoscenza ed alla compartecipazione della 'res publica'; le loro osservazioni acute possono fungere da pungolo per l'attività istituzionale, i loro dubbi o le loro certezze possono invece risultare esplicative di come gli studenti percepiscono le azioni e le attività che vengono di volta in volta messe in atto da quella sorta di entità, nel loro immaginario così seriosa e distante, quale può sembrare il Comune.

L'Assessore Michele Gallifuoco e Giuseppe Guidone hanno risposto a tutte le domande poste loro andando, a tratti, anche oltre le mere curiosità preannunciando, per esempio, la prossima raccolta differenziata che avverrà porta a porta, laddove è chiaro l’intento di aiutare i cittadini all'educazione ambientale dapprima accompagnandoli nel compiere gesti virtuosi, mettendoli successivamente nelle condizioni di assumere atteggiamenti rispettosi dell'ambiente in proprio e senza l'ausilio di alcuno. 
La chiave di volta è proprio quella di "adottare comportamenti adeguati per preservare il territorio e lasciarlo nelle migliori condizioni alle future generazioni" e "sensibilizzare il cittadino al rispetto dell'ambiente in ogni suo gesto quotidiano".
La scuola non può essere un processo di apprendimento fine a se stesso, ma abbisogna di divenire mezzo e tramite per fornire strumenti di consapevolezza; con cognizione di causa si possono esprimere giudizi, di biasimo o di condivisione, seriamente motivati.

Le progettualità già realizzate e quelle in cantiere sono numerose, ma resta sempre al singolo individuo la possibilità di farle proprie e gestirle al meglio. 
Siamo noi i veri attori della salvaguardia ambientale e sono i nostri ragazzi i destinatari più ricettivi di una politica di ampio respiro, volta più che a tamponare le emergenze dell'immediato a costruire il futuro della comunità sipontina.


Matteo Fidanza
Ufficio Stampa e Comunicazione
Comune di Manfredonia

0 commenti:

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.