ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

giovedì 1 settembre 2011

Manfredonia: La Cgil si prepara allo sciopero del 6, le iniziative nella nostra città

Con due manovre economiche in un solo mese il Governo Berlusconi ha imposto più tasse ai lavoratori e ai pensionati, ha tagliato i servizi, la sanità e l’assistenza, ha messo in discussione il contratto nazionale, ha discriminato i disabili.
Tutto questo senza garantire il riequilibrio dei conti pubblici, senza favorire la crescita del Paese, senza rilanciare l’occupazione, senza sostenere il Mezzogiorno.

LA MANOVRA DEL GOVERNO CONDANNA IL PAESE ALLA RECESSIONE ECONOMICA E AL DECLINO CIVILE

Si può fare una manovra che riequilibri i conti pubblici, difenda la coesione sociale , rilanci la crescita economica e l’occupazione.
La CGIL propone alle forze sociali, economiche, politiche e ai cittadini:
  • Un piano strutturale di lotta all’evasione fiscale e contributiva
  • Un’imposta straordinaria sui grandi immobili e una ordinaria sulle grandi ricchezze
Perché i sacrifici non possono colpire sempre i lavoratori e i pensionati: devono pagare coloro che hanno di più e che non pagano mai.
  • Il dimezzamento del numero dei parlamentari e la riorganizzazione davvero federale di tutte le istituzioni
  • La qualificazione dei servizi pubblici e la valorizzazione del patrimonio pubblico
Perché l’efficienza della PA non deve ridurre gli spazi di democrazia e cancellare welfare e previdenza per motivi di cassa.
  • La difesa dell’iniziativa contrattuale del sindacato e la soppressione degli articoli che violano il CCNL, lo Statuto dei Lavoratori e convalidano retroattivamente gli accordi separati alla Fiat
  • La tutela dei diritti dei disabili
Perché la cancellazione dei diritti sindacali e delle persone non produce né stabilità né crescita.

Il ripristino delle festività civili del 25 aprile, del primo maggio e della festa della Repubblica, perché la coesione nazionale e l’identità del lavoro sono un valore che non può essere disperso.
Le risorse vanno investite per il riequilibrio, per la crescita, per il mezzogiorno, per l’occupazione dei giovani.
Sostenete le proposte della Cgil partecipando allo sciopero generale e alle manifestazioni del 6 settembre

Queste le iniziative della Camera del Lavoro CGIL di Manfredonia in preparazione dello sciopero del 6 settembre con manifestazione regionale a Bari:
  • giovedì 1 settembre alle 17.30 Coordinamento allargato agli iscritti e a tutti coloro che ne condividono le ragioni
  • sabato 3 settembre volantinaggio in piazza del Popolo
  • 6 settembre partenza per Bari da via Tribuna (presso il Campanile ) alle ore 7.00

 Coordinamento Camera del Lavoro
CGIL Manfredonia
Michele Trotta

1 commenti:

Anonimo ha detto...

Signori,anche voi della CGIL continuate a chiamare manovra finanziaria questo approssimativo documento partorito inoltre con um modus facendi deprimente e umiliante per tutto il popolo italiano.
Qui siamo ai dilettanti allo sbaraglio, per di più persino vigliacchi visto che a più riprese sconfessano ciò che loro stessi hanno deciso poche ore prima:evidentemete l'indecenza ha un limite persino presso svergognati del genere.
Ferragosto:di fronte alle porcate speculative dei mercati finanziari avvallate dalle varie agenzie di analisi che pare siano diventati i nuovi depositari del destino universale,l'Europa chiede anche all'Italia di intervenire(anzi di reintervenire sul serio visto che la manovra di giugno di quel campione di vuota saccenza di Tremonti era pari al 2 di coppe quando la briscola è a denari).I ns.dotti esperti ministri del governo si riuniscono d'urhenza e partoriscono un documento che dodici ore dopo non si sa chi l'abbia pensato e approvato visto che lo sconfessano tutti indistintamente.
Mandano lo scolaretto Alfano a fare da intermediario e lui si cala nei panni credendo veramente di capire qualcosa di finanaza ed economia:(avrà pensato che, visto che Tremonti,Brunetta,Sacconi tra loro si dicono a vicenda di non capire un tubo della materia,fosse probabile che il vero esperto in materia potesse essere l'ex ministro della giustizia e cioè lui).
Ma niente paura perchè il tutto sarà definito presso Arcore da un supervertice dei due superesperti:la premita ditta B.&B.Bossi& Berlusconi.
E qui signori cessa la mia ironia perchè comincia sul serio un indignato e umiliante pianto:due superubriachi avrebbero fatto molto meglio e non gli sarebbe passato nemmeno per l'anticamera del cervello di metter persino mano al riscatto degli anni di laurea e al servizio militare(che come sempre subito dopo hanno dovuto sconfessare).
Su una cosa però hanno ragione:sul fatto di essere stati votati e aver vinto le elezioni e quindi dico a me stesso e a tutti gli italiani soprattutto meridionali:chi è causa del suo mal pianga se stesso.

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.