ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

giovedì 21 luglio 2011

Manfredonia: Il cinema sposa il territorio, 4^ed. di "Corto e Cultura nelle mura di Manfredonia"

L’associazione culturale di promozione sociale “Angeli”, persegue esclusivamente finalità di utilità e di valorizzazione territoriale e nazionale attraverso l’arte e la cultura.
Al via la 4^ edizione di "Corto e cultura nelle mura di Manfredonia" concorso per cortometraggi e sceneggiature, con la tematica: quando il cinema sposa il territorio.
Partenza nel miglior modo con la serata del prossimo venerdì  22 luglio 2011, che inizierà con un aperitivo per registi e sceneggiatori presso il lido Kursaal a siponto alle ore 19:00, per poi spostarsi tutti presso la lega navale sez. di manfredonia alle ore 20:30, che sarà dedicata alla visione dei cortometraggi finalisti, già preselezionati per ogni categoria in concorso, ospite d’eccezione della serata sarà l’attore Nicola Rignanese reduce dal successo del film “Qualunquemente”.

Mentre la serata finale di sabato 23 luglio 2011 avrà inizio alle ore 20:30, in quello che merita di essere definito un set a cielo aperto, il castello Svevo-Angioino di manfredonia, ci saranno le premiazioni dei vincitori, dove come ospiti della serata presenzieranno: l’attrice sipontina Claudia Potenza reduce dal successo del film “Basilicata, coast to coast”, il regista Nico Cirasola, il regista Vito Palumbo, la sceneggiatrice Edda Valentini, produttore cinematografico Ivan Fiorini; a rappresentanza gradita per l’amministrazione provinciale ci sarà l’assessore alla cultura Billa Consiglio, mentre per la città di Manfredonia saranno presenti il sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi, l’assessore alla cultura Paolo Cascavilla e l’assessore al territorio Antonio Angelillis.

Presentano, in una serata dedicata ai short film festival ed arricchita con canto e danza, Matteo Perillo e l’“esplosivo” disturbatore Filippo Totaro, il tutto con la direzione artistica dell’attrice-regista Anna Rita Caracciolo.
Le storie degli aspiranti registi e sceneggiatori, per immagini e parole, per colpire al cuore la giuria sono state inviate già dal mese di maggio le opere, per permette un lavoro di selezione più intenso e dettagliato.
I provetti fellini si sono misurati con tre temi: “la donna: la violenza, la vita e il riscatto personale”, “storie di mare” e su un tema libero.
I futuri Flaiano o Cerami avranno invece carta bianca, carta da impiegare al meglio per potersi contendere il premio speciale per la migliore sceneggiatura inedita dedicato a Vincenzo Di Lascia, scrittore, poeta, critico letterario nato a Rocchetta Sant’Antonio e vissuto a manfredonia. saranno due giorni di alta stagione, lungomare, cortometraggi.

Corto e Cultura 

0 commenti:

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.