ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

martedì 28 giugno 2011

Operazione GdF: Abusivismo Edilizio nel Parco del Gargano e Discarica Abusiva a Siponto

I militari della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Manfredonia con l’ausilio dei mezzi aerei della Sezione Aerea di Bari Palese, lungo la fascia costiera, hanno individuato e sottoposto a sequestro un immobile costruito in violazioni alle norme paesaggistiche ed edilizie ed un’area adibita a discarica di rifiuti speciali non autorizzata.

Nel dettaglio, le Fiamme gialle, attraverso una coordinata attività aerea e terrestre, hanno svolto ricognizioni ed appostamenti in agro di Mattinata (FG), territorio del Parco Nazionale del Gargano, che hanno consentito di individuare la costruzione di una villetta apparentemente regolare di circa 200 mq, su un costone di territorio fra i più belli della zona. La successiva verifica dei documenti presentati dal proprietario del fondo e la constatazione di quanto realizzato ha consentito di verificare la totale irregolarità dell’opera, in difformità alle norme paesaggistiche ed edilizie, che l’area di pregio su cui insiste il manufatto obbliga di rispettare.
Il proprietario del fondo è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria.

I finanzieri del reparto navale, inoltre, nel corso di una serie di appostamenti presso un cantiere edile in agro del territorio sipontino hanno rilevato ed individuato una discarica abusiva di crica 12.000 mq, consistente in numerosissimi rifiuti speciali provenienti dall’attività cantieristica industriale.. 
L’area è stata immediatamente sottoposta a sequestrato e il proprietario del fondo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria, mentre sono in corso ulteriori attività d’indagine anche con l’ausilio dei tecnici dell’ARPA Puglia, che collaborano costantemente con le fiamme gialle Pugliesi in virtù di un convenzione dedicata agli illeciti ambientali.

0 commenti:

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.