ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

lunedì 27 giugno 2011

Manfredonia: Sabato parte la Regata dei Trabucchi

Prenderà il via alle 00,05 di sabato 2 luglio 2011 la Regata dei Trabucchi, giunta alla seconda edizione, con le imbarcazioni che si disporranno nel campo di regata allestito all’esterno del porto commerciale di Manfredonia.
Una Regata, dunque, che regalerà ai partecipanti l’affascinante partenza in notturna.
Il briefing armatori e meteorologico, fissato per le ore 20.00 di venerdì 1 luglio presso la segreteria della sezione di Manfredonia della Lega Navale Italiana, sarà presieduto da Giovanni Lombardi, presidente del Comitato di Regata.
Si tratta di una regata costiera che prende il via da Manfredonia per raggiungere il Marina di Rodi Garganico dopo circa 40 miglia di navigazione.
Alle ore 18.30 di sabato “Edificio 15” Yacht Club di Massimo Fantozzi offrirà il buffet ad armatori, equipaggi e ospiti della manifestazione.
Lo stesso Yacht Club ospiterà la cerimonia di premiazione di domenica 3 luglio al termine della quale seguirà un buffet allietato dalla presenza del musicista Peppino De Salvia, squisito interprete di melodie mediterranee che daranno un tocco ancora più suggestivo alla manifestazione.

Alla Regata saranno ammessi tutti gli yacht cabinato a vela con l.o.a. >8,5 mt.
Le stesse saranno suddivise per categorie: crociera/regata e crociera.
Sono ammesse imbarcazioni della classe ORC International e ORC Club in possesso di un certificato di stazza valido per l’anno in corso.
Sono ammesse, inoltre, le imbarcazioni della categoria diporto, cabinati a vela senza certificato di stazza.
La sezione LNI Manfredonia assicurerà l’ormeggio gratuito a tutti gli yacht iscritti a partire dalla settimana precedente la Regata.
Il Marina di Rodi assicurerà l’ormeggio gratuito ai partecipanti fino a venerdì 8 luglio 2011. Da quella data, gli armatori che vorranno sostare preso il Marina, potranno beneficiare di uno sconto del 50% sulla tariffa di ormeggio fino al 31 luglio.
Lo sponsor della Regata dei Trabucchi, l’impresa Pietro Cidonio, mette in palio per la manifestazione un montepremi di 3mila euro da dividersi tra i vincitori delle 3 categorie nella misura di 500,00 euro cadauno, e di 1500,00 euro per il vincitore del Trofeo “Regata dei Trabucchi”.
Il Trofeo “Regata dei Trabucchi” andrà alla società di appartenenza dello yacht 1° classificato in tempo compensato ORC nella classifica over all delle due prove.
Oltre alla costiera, è infatti prevista una prova a bastone nelle acque antistanti l’Hotel Parco degli Aranci che mette in palio il trofeo da assegnare al 1° classificato.
Alla società della squadra composta da almeno due imbarcazioni prima classificata in ORC over all delle due prove, va il Trofeo “Marina di Rodi Garganico”.
La coppa “Marina di Rodi Garganico” andrà al 1° classificato in t.c. ORC nella classifica over all della tappa costiera.


Come nella precedente edizione, la sezione di Manfredonia della LNI ha siglato una convenzione con l’Hotel Parco degli Aranci presso cui troveranno ospitalità l’organizzazione e i partecipanti.
Alla conferenza stampa di presentazione della II edizione, apertasi con il saluto del presidente della sezione di Manfredonia della LNI che organizza l’evento in collaborazione con il Marina di Rodi G., hanno partecipato il presidente dell’VIII Zona Fiv, Raffaele Ricci; il consigliere federale Raffaele Marinelli; il direttore del Marina di Rodi Garganico, Adelaide Coacci; il presidente del Comitato di Regata, Giovanni Lombardi.
La Regata dei Trabucchi –ha detto Marinelli- riaccende la speranza di ritornare quanto prima a circumnavigare le Isole Tremiti. 
Le regate d’altura stanno crescendo in numero e importanza ma se non vengono alimentate dal basso, con le nuove leve formate dai corsi di vela, questo dato tenderà a scemare. 
Ben venga, dunque, il consolidamento dello scivolo a mare presso la sede sportiva della Lega Navale di Manfredonia assunto come impegno imprescindibile dal presidente Di Candia”.

La signora Coacci ha ringraziato “la Lega Navale di Manfredonia per aver scelto per il secondo anno consecutivo il Marina di Rodi come tappa di arrivo della costiera che già nella prima edizione è stata un successo”.
Ricci ha ricordato l’epoca d’oro della vela a cavallo degli anni ’70 con l’allora presidente del Centro velico Gargano, Roberto Terracciano. “Dopo un periodo di fermo totale, la Lega Navale di Manfredonia ha saputo riprendere quel discorso interrotto, tornando a organizzare, con grosso impegno e sacrifici, eventi sportivi di crescente interesse e richiamo per i circoli della vela del basso e medio Adriatico. Ma bisogna creare la cultura del mare e avvicinare i giovani alla vela, sapendo che troverete l’VIII Zona sempre vicina”.
La conferenza stampa è stata seguita dal consigliere regionale Giandiego Gatta e dall’assessore comunale alle risorse del territorio Antonio Angelillis.
Manfredonia e il Gargano –ha affermato Gatta- vogliono ricongiungersi in tutti i sensi alle Tremiti: la vela rappresenta una preziosa opportunità che va sostenuta e incentivata”.
Stiamo vivendo una vera e propria ecatombe di manifestazioni sportive e non ed è chiaro –ha detto Angelillis- che continuano quelle dove c’è la sostanza, quelle che trasudano l’abnegazione dei soggetti che si impegnano a portarle avanti. 
Per quanto possibile, considerate le ristrettezze economiche, ci sarà l’impegno a sostenere l’attività della Lega Navale di Manfredonia favorendo, in sinergia con l’amministrazione comunale, l’attivazione di finanziamenti comunitari che portino più spazio ai nostri orizzonti e più ossigeno nello sforzo compiuto da questo sodalizio”.

Ufficio stampa 
LNI Manfredonia

0 commenti:

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.