ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

venerdì 3 giugno 2011

Manfredonia: La Madonna di Siponto è tornata dopo il restauro, scoperte le sue vesti rosse

Era partito il 3 settembre 2010 per Bari, per il restauro, subito dopo la sua festa, il quadro raffigurante la Madonna di Siponto, che presentava gravi lesioni, molte dovute all'umidità e al tempo che passa inesorabile.
Nelle mani di esperti il quadro è stato smontato, e passato ai raggi x, dove sono state prima analizzate le criticità e poi corrette dove è stato possibile.
Quello che risalta subito agli occhi dei restauratori, è che le vesti della Madonna, prima dell'incendio del 1620, erano rosse e non blu,  e cambiarono colore dopo il restauro di quegli anni.

Per volontà del Vescovo si è preferito lasciare il colore blu, che tutti siamo abituati a vedere e a riconoscere nella Santa Vergine, proprio per evitare stravolgimenti.
Tanti altri  sono stati i punti in cui si è intervenuti, dai santi raffigurati nella cornice che erano andati quasi persi, a parte delle mani, e al viso, molto rovinato dall'umidità.
Il telo della Madonna è stato fissato su un profilato metallico a fibra di carbonio, con determinati sensori che renderanno stabile la temperatura e l'umidità e che emetteranno allarmi in caso di superamento dei limiti prefissati. 

Un importante lavoro di restauro reso possibile solo grazie allo sponsor la Banca di Credito Cooperativo di San Giovanni Rotondo, presente con le sue alte cariche al gran completo, alla cerimonia nella cattedrale, insieme al vescovo Mons. Michele Castoro, ai delegati della Sovraintendenza ai Beni culturali, e a tutte le autorità in primiss il sindaco Angelo Riccardi e al presidente della provincia Antonio Pepe.

Subito dopo il quadro della Madonna è stato presentato ai fedeli che lo attendevano in piazza Giovanni XXIII, gremita di gente, pronta per un applauso scrosciante.
Un grande festa proseguita con la messa presieduta dal vescovo e allietata da un coro che scandiva ogni momento solenne della celebrazione e rendeva l'atmosfera molto suggestiva.

Una piazza che per l'occasione ha visto la riaccensione delle due fontane laterali, pulite e rimesse a nuovo e la pulizia accurata di tutti i marmi sedili intorno ai punti luce, da sporcizia scritte e quant'altro, con la speranza che anche dopo la fine di questa festa, la piazza rimanga bella, pulita ed accogliente.

2 commenti:

Umberto Capurso ha detto...

E le varie foto d'epoca lo dimostrano

Umberto Capurso ha detto...

Ciò dimostra che su ogni restauro, ognuno ci ha messo un po’ di suo.
Dopo ogni restauro, al rientro del quadro … i manfredoniani non hanno riconosciuto la loro Madonna.

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.