ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

mercoledì 22 giugno 2011

Manfredonia: Bordo, a rischio chiusura alcuni reparti del nostro ospedale

"L’assessore regionale alla Sanità non può assistere inerme al definitivo declassamento di un presidio ospedaliero fondamentale per l’intera area garganica”. E’ il commento di Michele Bordo, deputato del Partito Democratico, alle notizie sulla possibile chiusura del reparto di ortopedia: “servizio fondamentale in una zona turistica dove, proprio d’estate, aumenta il numero dei traumi di vario genere a causa dell’incremento della popolazione”.
A questa “fosca previsione” si aggiunge quella della paventata soppressione della pediatria, a cui seguirebbe anche l’ostetricia che non avrebbe ragione di essere in un presidio dove non c’è neanche la neonatologia”.

La comunità manfredoniana e garganica rischia di essere privata di un altro ospedale – afferma Bordo – giacché il San Camillo diventerebbe poco più di un pronto soccorso, rendendo inutili anche i cospicui investimenti fatti in questi anni dalla Regione per migliorare la qualità dei servizi.
E’ stato l’assessore Fiore a dichiarare, appena 2 mesi fa, che Manfredonia non avrebbe subito alcun ridimensionamento a causa del piano di riorganizzazione dei servizi sanitari; ma la carenza di personale medico e paramedico, effetto del blocco del turn over imposto dal Governo e subito passivamente dalla Regione Puglia, ora potrebbe determinare questo gravissimo effetto.
La Giunta regionale ha il dovere di chiarire quale sarà il destino dell’ospedale di Manfredonia – conclude Michele Bordo – avendo ben chiaro quale enorme sacrificio sia già stato imposto alla Capitanata ed ai Comuni garganici per far quadrare i conti di una spesa non adeguatamente sostenuta dal Governo nazionale e insufficientemente monitorata da quello regionale”.

Ufficio di segreteria
On. Michele Bordo

7 commenti:

Anonimo ha detto...

A rischio?
L'ortopedia ha già chiuso, la pediatria sta per chiudere...
...e questi se ne vengono con "rischio chiusura"?
Ma dove vivono!Che fanno, oltre a farsi i festini tra di loro?
VERGOGNA!

Anonimo ha detto...

tanto la gente và a san giovanni rotondo. Nn ho capito, ma bordo nn è compagno di coalizione di vendola che ha l'esclusiva sulla sanità pugliese?

Anonimo ha detto...

Bordo la deve smettere di farci vedere il suo faccione.
Le sue proteste le faccia direttamente a Vendola che ha vinto le elezioni grazie ai voti di Manfredonia portati da lui su un piatto d'argento.

Gazza ha detto...

il classico onorevole blindato dal porcellum. quando torneremo a decidere chi votare con la preferenza elettorale tireremo le somme e non leggeremo più i proclami di questo politico lontano dalla gente come e più di tanti altri. comunque, pensando bene, c'è stato un salto di qualità: mentre la gente non arriva alla fine del mese, mentre gli italiani sono presi dai problemi occupazionali lui preparava interrogazioni per la galleria di mattinata...

Anonimo ha detto...

Infatti, anche il nostro caro vendola dovrà spiegare tutti questi tagli, Monte, Manfredonia, etc

Anonimo ha detto...

Ma a loro non frega un cazzo se gli ospedali chiudono, anche perchè se sono obbligati a venirci, smuovono persino il nostro caro vescovo, per avere, stanze private dove non ci sono, specialisti esterni, etc. e se poi possono scegliere, scelgono comunque il privato!

Anonimo ha detto...

Certo che voi politicanti, siete soli bravi nei comizi ma, quando cè da fare qualcosa per il vostro paese, non sapete su quali specchi arrampicarvi. Lo stipendio che vi prendete e solo rubato e non lavorato, ANDATEVENE TUTTI A CASA

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.