ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

martedì 10 maggio 2011

Trivellazioni Tremiti: Anche da Manfredonia in coro "Mare: Vita, Civiltà e Ben-Essere"

L’Associazione “Centro Cultura del Mare” di Manfredonia e la “Lega Navale Italiana” sez. di Manfredonia hanno detto “no” alle trivellazioni
al largo delle Isole Tremiti partecipando attivamente alla manifestazione svoltasi a Termoli sabato 7 Maggio 2011.
La presenza di una delegazione sipontina composta dal Dr. Renato Sammarco, dal Prof. Giovanni Simone, dalla Dott.sa Maria Siponta Ricucci, dalla Dott.sa Suriano Serena e dagli armatori sipontini Michele Conoscitore e Domenico Tattilo, ha voluto dare un chiaro segno di come la suddette Associazioni siano a favore della salvaguardia dell’ambiente e di uno sviluppo eco-sostenibile utilizzando energia pulita. 

Lo slogan presentato delle due Associazioni:
Mare: Vita, Civiltà e Ben-Essere” vuole essere un modo per risvegliare le coscienze assopite dei cittadini nei confronti di una risorsa di valore inestimabile come quella del mare.
Ricordiamo che tutte le popolazioni che si affacciano sul Mare Adriatico sono circa 30 milioni, per cui ci auguriamo che il grido di allarme lanciato da Termoli il 7 maggio faccia eco ai popoli fratelli della riviera Orientale dell’Adriatico, al fine di rendere condivisibile la causa del pericolo incalcolabile dovuta all’estrazione del petrolio.
Auspichiamo che l’illustre cittadino Lucio Dalla possa accettare di essere il “Testimonial” della lotta contro le trivellazioni marine in Europa e nel Mondo intero. 

Importante la presenza alla manifestazione del sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi, accompagnato dall’ Assessore alle Risorse e Sviluppo Economico Antonio Angelillis, dall’Assessore all’Ambiente e Sviluppo Sostenibile Michele Gallifuoco
Erano presenti in rappresentanza della Provincia di Foggia, il Presidente Antonio Pepe, l’Assessore alle Risorse Ambientali e Commissario del Parco Nazionale del Gargano l’avv. Stefano Pecorella e il Consigliere Regionale avv. Giandiego Gatta.


Associazione “Centro Cultura del Mare” e
Lega Navale Italiana sez. di Manfredonia

1 commenti:

Anonimo ha detto...

hummmm... purtroppo per lavoro.... non sono considerato molto tutore dell'ambiente....anche se lavoro per ... l'energia pulita. Una sola cosa posso dire, invochiamo tutti una ripresa dell'economia, aspettiamo con ansia un nuovo boom economico ma non vogliamo l'energia atomica, non vogliamo i termovalorizzatori, non vogliamo le trivelle, non vogliamo il parco eolico, non vogliamo (questo mi interessa personalmente) quelli che sono stati definiti...campi di pannelli fotovoltaici....... cari amici, senza tecnologie innovative, senza industrie, solo con l'acqua ed il sole.... si muore di fame, torneremmo a vivere nelle grotte, capisco che bisogna preservare l'ambiente e non distruggerlo, ma asserire scioccamente ...per partito preso e senza riflettere che queste cose sono dannose, mi sembra di fare come lo struzzo. Ora io stò utilizzando il computer con la sua tecnologia avanzata, trasmettendo in rete interagento con milioni di persone .... grazie allo sviluppo delle nuove tecnlogie, fra poco con il mio telefonino cellulare chiamerò casa distante circa 800 Km e posso parlare con i miei cari... sempre grazie a che cosa.... il prato fiorito ??? la mucca che rumina sui pascoli di montagna ??? Si può, basta che noi tutti smettiamo improvvisamente di scendere domattina al lavoro, andiamo in giro a procurarci il mangiare con l'arco e le frecce, indossiamo la nostra pelle di bufalo, e ricoveriamoci nelle caverne..... SVEGLIA..... non essere sciocco, I termovalorizzatori, le centrali nucleari, gli impianti eolici, gli impianti fotovoltaici...ecc, se realizzati e condotti con serietà (basta che non lo lasciamo fare ai politici, veri nemici della brava gente) non provocano danni, CI VUOLE UN GIUSTO EQUILIBRIO....

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.