ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

giovedì 26 maggio 2011

Furti rame: Un maggiore controllo da parte di tutti e una task force tecnica dell’Enel

Sarà rafforzata la task force tecnica dell’Enel al lavoro sulla riattivazione delle linee elettriche rurali interrotte dai furti di rame. 
L’indicazione operativa è emersa all’esito dell’incontro istituzionale svoltosi questa mattina, presso la Prefettura di Foggia, tra il prefetto, Antonio Nunziante, una delegazione del Partito Democratico di Capitanata – guidata dall’assessore regionale al Lavoro e Welfare, Elena Gentile, e dai consiglieri provinciali Rino Pezzano e Nicola Sgarra – e i rappresentanti della società elettrica.

Ormai è diventato impossibile fare la conta dei danni subiti da agricoltori, allevatori, imprenditori e dei disagi sofferti dai cittadini, particolarmente delle borgate rurali – ha spiegato Elena GentileNel cuore delle campagne del Tavoliere la notte è diventata più buia a scapito della sicurezza delle persone e delle cose, mentre nell’ombra si combatte una guerra tra poveri che ha già provocato vittime”.
La sollecitazione ad accelerare gli interventi di ripristino delle linee elettriche, condivisa appieno dal prefetto di Foggia, è stata raccolta dall’Enel che entro la metà di giugno terminerà il primo programma di manutenzione straordinaria nelle campagne del Tavoliere.

La massima disponibilità offerta dalla società elettrica, che non sta lesinando l’impegno di risorse umane e finanziarie per fronteggiare con professionalità e competenza una vera e propria emergenza, è la riprova della necessità di attivare una più stretta collaborazione tra istituzioni, Enel e organizzazioni di rappresentanza degli interessi imprenditoriali per trovare uno sbocco operativo capace di migliorare la prevenzione dei furti. Penso, ad esempio, alla sorveglianza elettronica delle migliaia di chilometri di cavi che si estendono sopra le campagne – ha concluso l’assessore Gentile – alla cui attivazione possono e debbono cooperare lo Stato, la Regione, la Provincia ed i Comuni in una sorta di patto di tutela di uno tra gli agri più estesi e produttivi d’Italia”.

Partito Democratico

0 commenti:

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.