ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

venerdì 18 marzo 2011

PD: Prencipe, La capitanata deve rimanere territorio denuclearizzato

Invito i parlamentari ed i consiglieri regionali a far rispettare in ogni sede ed in ogni occasione il deliberato del Consiglio provinciale con cui si dichiara ‘territorio denuclearizzato’ l’intera Capitanata”. Il capogruppo del Partito Democratico a Palazzo Dogana, Antonio Prencipe, si rivolge a “tutti i rappresentanti istituzionali per scongiurare il rischio che trovi attuazione l’ipotesi tecnica di localizzazione di una centrale nucleare sulla costa di Lesina o Manfredonia”.
Anticipando quanto affermato dal sottosegretario allo Sviluppo Economico, Stefano Saglia, “il pronunciamento a larghissima maggioranza dell’Assise provinciale dovrebbe essere atto più che sufficiente ad escludere la costruzione di questi impianti in Capitanata.

E’ mio auspicio, dunque, che l’ordine del giorno approvato lo scorso 4 marzo sia recepito da parlamentari e consiglieri regionali come un impegno vincolante, sotto il profilo istituzionale prima ancora che politico, e non come una formalità priva di effetto e valore”.
Per rafforzare il significato dell’ordine del giorno, “invito il presidente della Provincia, Antonio Pepe – conclude il capogruppo del Partito Democratico – ad esprimersi pubblicamente contro questa ipotesi e ad assumere il coordinamento istituzionale delle attività che si renderanno necessarie per ostacolare il pericoloso e dannoso progetto del Governo.

PD Capitanata

1 commenti:

Gazza ha detto...

non vorrei sbagliarmi ma credo che la zona di manfredonia sia stata depennata dai siti che potrebbero ospitare centrali nucleari perchè risentibile di allagamento. ciò non toglie valenza alla necessità di pronunciarsi contro un presunto progresso energetico che tale non è e che comporta grosse incognite,

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.