ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

sabato 26 marzo 2011

Manfredonia: Le nuove prospettive nel Golfo per la nautica

Approfondire le opportunità e le evoluzioni economiche nel Golfo di Manfredonia, in riferimento alla nautica da diporto e al relativo indotto; evidenziare le opportunità legate allo sviluppo di sinergie tra il nascente porto turistico Marina del Gargano, la sezione di Manfredonia della lega Navale Italiana e tutti i potenziali attori nell’ambito dei rispettivi compiti, ruoli e funzioni istituzionali.
Sono questi i due temi al centro del convegno “Evoluzioni economiche nel Golfo di Manfredonia” in programma il 27 marzo alle ore 09.30 a Palazzo celestini, organizzato dalla locale sezione LNI in collaborazione con la società Gespo – Marina del Gargano e con il patrocinio della Provincia di Foggia, Città di Manfredonia, Capitaneria di Porto, Autorità Portuale, Lions Club Manfredonia Host, Rotary Club e Lions Club Manfredonia Sipontum.

L’ampliamento dei pontili nell’approdo gestito dalla Lega Navale ha dato una prima boccata di ossigeno alla domanda di posti barca che si fa particolarmente pressante in occasione di importanti eventi sportivi come La Regata del Gargano, il Giro d’Italia a vela di Cino Ricci, la Regata dei Trabucchi, che accendono i riflettori su Manfredonia e fanno riaffiorare il problema della scarsa disponibilità di ormeggi cui il circolo sta ponendo rimedio finanziando alcuni interventi in attesa dell’auspicato completamento del Marina del Gargano e del suo pieno e fiorente esercizio.

Una serie di studi unitamente alle esperienze nazionali ed internazionali esaminate, hanno dimostrato che sostenere e potenziare la filiera nautica locale, correttamente integrata con le attività turistiche, rappresenta un’azione forte di risposta al perdurare della crisi economica mettendo in moto un nuovo volano di crescita del territorio.

Dalla filiera nautica può emergere un’attività duratura per 360 giorni all’anno capace di mobilitare interessi e scambi di più settori dell’economia locale quali agro-alimentare, impiantistica, commercio, trasporti, costruzioni, servizi, etc. Il mare, che fino a pochi anni fa ha rappresentato quasi esclusivamente fonte di reddito per il mondo della pesca (oggi purtroppo in forte crisi) è una risorsa per il territorio che va sfruttata per il rilancio dell’economia locale in termini di distretto turistico e polo nautico.

Il convegno si aprirà con il benvenuto dei due padroni di casa, Lorenzo Di Candia, presidente della Lega Navale Italiana sezione di Manfredonia, e Gianni Rotice, presidente della Gespo – Marina del Gargano. Seguiranno i saluti del sindaco, Angelo Riccardi, del commissario Autorità Portuale, Gaetano Falcone, del comandante in II della Capitaneria di Porto, Gianfranco Salvemini, del delegato LNI Puglia Nord, Domenico Pagazzo, dei consiglieri regionali Franco Ognissanti e Giandiego Gatta, dell’on. Michele Bordo e del presidente della Provincia di Foggia, Antonio Pepe.

Interverranno come relatori:
  • Pierpaolo Fabbri, socio LNI Manfredonia (“Distretto turistico del Golfo, quale pianificazione per un progetto integrato”);
  • Nicola Costantino, Rettore Politecnico di Bari (“Il mare, una risorsa da ripensare”);
  • Emilio Becheri, docente Università degli Studi di Firenze (“I mutamenti della nautica da diporto nell’ultimo ventennio: percezione e realtà turistica”);
  • Enrico Bertacchi, amministratore delegato Marine Partners (“La portualità turistica post crisi e le potenzialità di Marina del Gargano”).

Lega Navale Italiana
Sezione di Manfredonia

5 commenti:

L'uomo della Palude Sipontina ha detto...

Quanta bella gente, quante associazioni.
L'unico fattore di riferimento, genesi e propulsore di future attività prettamente orbitanti allo sviluppo economiche e turistico è la "Palude Sipontina"
La grande palude dell'Orto delle Brecce si sta congiungendo con quella creatasi nei pressi del nascente porto turistico, un vero peccato che la palude sipontina
non venga valorizzata come merita. Peccato che nessun scienziato venga a studiare le nuove specie faunistiche e floreali che nascono nella palude che è secondo me un patrimonio dell'umanità. Ho scritto una lettera al ministro Maroni affinchè su utilizzi il porto di Manfredonia come accoglienza dei profughi africani tra poco verrano anche gli amicizi egiziani in centinaia di miliaia, il porto turistico utile per l'accoglienza e nella lettera ho evidenziato le potenzialità di Manfredonia, in primis le decine di capannoni inutilizzati, con bagni chimici e qualche cucina da campo
nei pressi i capannoni con piccole modifiche potrebbero ospitare decine di migliaia di fratelli africani che scappano dagli orrori dei tiranni e delle guerre. Il ministro mi ha ringraziato della segnalazione e che farà fare una verifica dalla protezine civile e dal prefetto.

giuwann pa kitarr ha detto...

Sono pienamente d'accorso con l'uomo della palude,
Possiamo aspitare migliaia di profghi nei capannoni del contratto d'area, inoltre per riempire l'inutile porto turistico possiamo metterci all'interno i barconi africani.

Ora mi chiedo a cosa serve un porto turistico le la zona di siponto oltre ad essere priva di infrastrutture fa letteralmente cagare?
la monnezza e la sporcizia li regna sovrana, le spiaggie sono quelle che sono e la qualità dell'acqua è paragonabile alla fogna.

cari amministratori ed imprenditori, ora che vi siete spartiti la torta, perchè non pensate un po alla gente per dove potrà andare al mare gratuitamente nei prossimi mesi, visto che ci avete privato di un tratto libero?

e...........vi dovreste aggiornare di più e non solo contare i soldi in banca, lo sapete che nei prossimi decenni il livello del mare si alzerà?

il vostro porco turistico diventerà un santuario per i pesci ;)

Ciannod ha detto...

Manfredonia è deputata alla ricezione di 20.000 egiziani/yemeniti
che saranno dirottati a Manfredonia.
Taranto, Brindisi, bari il calendario per accogliere 200.000 milioni (duecentomilioni di africani) riguarda anche Manfredonia con i suoi 4 porti e le grandissime capacità di ricezione nelle strutture lasciate abbandonate nei patti d'area. Il porto turistico con il peschereccio rappresentano un punto d'approdo per le barche che costeggeranno l'adriatico d'ora in poi.

Il vento della Sirte ha detto...

Forza giovani sipontini ribellatevi al giogo sporco dei politici!!!

Il veggente del Gargano ha detto...

1.000 al giorno, poi diecimila, poi centomila in un mese, 200 milioni in 5 anni. Tutta l'Europa sarà il più
grande cambiamento epocale dalla storia dell'umanità.
Nel 2012 i musulmani avranno il potere in Italia che sarà
la base di lancio per l'occupazione di tutta l'Europa.
Cosi è scritto, cosi sarà.

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.