ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

giovedì 24 marzo 2011

Manfredonia: La regione ci premia per aver cofinanziamento il fondo per l’affitto casa

Con deliberazione di Giunta n.232 del 17 febbraio 2011, la Regione Puglia ha ripartito tra i Comuni richiedenti i fondi per il sostegno all’accesso alle abitazioni di locazione.
Al Comune di Manfredonia è stata attribuita la somma di circa 558.000 euro, a cui è stata aggiunta una premialità di 118.840 euro, la più alta nella provincia di Foggia.
Questo perché il Comune sipontino ha concorso al cofinanziamento del fondo per l’affitto casa con una somma pari a 40.000 euro, e oggi dispone, dunque, di oltre 717.000 euro, da erogare ai 1200 cittadini che ne hanno fatto domanda.

I richiedenti sono stati divisi in due fasce:
- la fascia A, costituita da 779 richiedenti il cui reddito è inferiore alla somma di due pensioni minime;
- fascia B, costituita da 406 richiedenti il cui reddito non supera i 14.000 euro circa.
A conti fatti, nella maggior parte dei casi la somma corrisponderà all’incirca a quella erogata lo scorso anno, cioè quasi 750 euro. Con una novità: l’assessore regionale alla Qualità del Territorio, Angela Barbanente, ha garantito che quest’anno sarà possibile ottenere le somme con qualche mese di anticipo, quindi a maggio.

La premialità toccata a Manfredonia –dichiara il sindaco Angelo Riccardi- è un buon risultato, ottenuto grazie allo sforzo di compartecipazione effettuato dal Comune alla fine dell’anno scorso. Si tratta sicuramente di un aiuto importante, anche se per tante famiglie sarà insufficiente”.
Nel centro sipontino, infatti, il problema della casa è preoccupante: il prezzo degli affitti conserva livelli molto alti, equivalenti a quelli delle grandi città, mentre scarseggiano le case sul mercato.
Questo stato di continua emergenza pesa notevolmente sulle famiglie più indigenti, e si riflette sui Servizi Sociali.

L’affitto –afferma l’assessore alle Politiche Sociali Paolo Cascavilla- spesso assorbe quasi la metà del reddito lavorativo di un dipendente non qualificato. Le famiglie monoreddito, se costrette a cambiare casa o a prenderne una in affitto ai prezzi oggi sul mercato, cadono inesorabilmente in povertà. E il disagio diventa ancor più grave per le famiglie monogenitoriali, in particolare per le donne sole con minori. L’intervento della Regione, unitamente a quello del Comune, è importante per andare incontro a queste famiglie con reddito limitato”.

Ma questo non è l’unico intervento previsto dal Comune di Manfredonia per alleviare il problema casa.
L’Amministrazione Comunale, infatti, paga fino al 75% dell’affitto per coloro che sono stati sfrattati, e sono 40, con una somma impegnata di 144.000 euro; poi ci sono i contributi comunali straordinari, richiesti in gran parte proprio per sostenere l’affitto della casa, elargiti due volte all’anno.
I Servizi Sociali segnalano, inoltre, un aspetto preoccupante: alcune famiglie con figli numerosi o con persone con handicap non riescono a trovare casa. I proprietari esprimono spesso un rifiuto ingiustificabile, anche quando si tratta di famiglie che possono pagare l’affitto e che, comunque, sono sostenute dal Comune…

Ufficio Stampa e Comunicazione
Comune di Manfredonia

0 commenti:

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.