ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

giovedì 17 marzo 2011

Manfredonia: I festeggiamenti per i 150 anni dell'Unità d'Italia

Il Sindaco di Manfredonia al Ministero del’Interno
Il Municipio e i Capi della Guardia Nazionale di Manfredonia
Venuti appena a conoscenza che l’invitto Dittatore Giuseppe
Garibaldi abbia preso le redini del Regno di Napoli,
gongolanti di gioia han festeggiato tale fausta nuova
con concerti musicali e con replicati evviva che
hanno echeggiato per tutta la città. quindi si prega di far giungere
sino alla presenza del sullodato Dittatore i più vivissimi
sensi di attaccamento che gli si professano.
Viva Vittorio Emanuele Re d’Italia, Viva Garibaldi.
(Atti del Governo estratti dal giornale officiale di Napoli-Harvard College Library)

Queste parole, telegrafate dal Comune di Manfredonia nel 1861, sono le stesse con cui il sindaco Angelo Riccardi e l’Amministrazione Comunale hanno voluto commemorare quel momento fatidico in cui le sorti della nostra Italia divennero una.
Per celebrare i 150 anni di Unità d’Italia insieme alla città, inoltre, è stato allestito un programma di eventi sobri ma suggestivi.
Alle ore 18.00 tutte le campane delle chiese sipontine suoneranno a distesa, rievocando “il suon d’ogni squilla” che radunò il popolo italiano attorno ad un’unica patria; subito dopo, da tre punti diversi della città, partiranno tre bande musicali a suonare l’ora “di fonderci insieme”: da est muoverà la Banda della Scuola ‘Mozzillo-Ungaretti’, capeggiata dal professore Salvatore Coppolecchia; da nord muoverà la Banda della Scuola ‘Gian Tommaso Giordani’, capeggiata dal professore Dino Marasco; da ovest, invece, muoverà la Banda ‘Città di Manfredonia’, diretta dal m.o Giovanni Esposto.

Suonando e cammianndo, si dirigeranno tutte verso piazza Duomo: un volo di note attorno al palco su cui si alterneranno coloro che ‘daranno voce alla Costituzione’.
La lettura degli articoli del documento fondante lo Stato Italiano sarà accompagnata da intermezzi musicali a cura del Coro dell’Istituto Superiore ‘Roncalli’, e dall’esibizione dei musicisti Ilario Lombardi, Elia Caputo e Gianpio Guerra.
 
A dare colore alla piazza, invece, i gruppi in tricolore ‘Buon Compleanno Italia’ della Scuola Materna ‘Rione Occidentale’ e ‘L’Italia s’è desta?...!’ dell’Istituto Superiore ‘Roncalli’.
A chiusura delle manifestazioni, che saranno ‘orchestrate’ da Matteo Perillo, il sindaco Angelo Riccardi leggerà la lettera del presidente della Repubblica.


In caso di pioggia la manifestazione si terrà presso il Teatro Comunale di via della Croce.

Ufficio Stampa e Comunicazione
Comune di Manfredonia

1 commenti:

Anonimo ha detto...

una città come manfredoniua non poteva mancare ai festeggiamenti per i 150 anni dell'Unità d'Italia...

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.