ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

sabato 19 marzo 2011

Crisi pesca: La Fai Cisl bisogna erogare i soldi che aspettano i pescatori

Circa 200 imprese e Cooperative dedite alla pesca a titolo principale di novellame sono a di fallimento con circa 700 posti di lavoro, escludendo l'indotto che ha coinvolto gli stessi dal mese di gennaio ad oggi, sono fermi con la propria attività per la mancata deroga della pesca del Bianchetto e del Rossetto imposto dal Regolamento Comunitario sulla Pesca nel Mediterraneo.
In questa fase il Ministero dell'Agricoltura non ha espresso un forte ruolo politico all'interno dell'Unione Europea per ottenere una deroga al regolamento.

Per queste magioni il settore della Pesca di Manfredonia è fermo con la propria attività dal mese di gennaio, nonostante una serie di incontri avuti ai vari livelli istituzionali, tra le Associazioni Professionali e Sindacali e gli impegni assunti nelle occasioni in ordine alla corresponsione di interventi a sostegno alle imprese, sotto forma di aiuti in regime de Minimis e la estensione della Cig in deroga anche al settore della Pesca. 
Gli stessi, ancora oggi a distanza di circa tre mesi non hanno visto materialmente nessun sostegno monetario per soddisfare le minime esigenze per fronteggiare le difficoltà delle famiglie.

Per evitare che questo settore  venga coinvolto in un vortice senza via d'uscita, e superare un momento di mera emergenza, in attesa di un piano di rilancio dello sviluppo della Pesca Sipotina, la FAI Cisl di Foggia e Manfredonia invita la Regione Puglia a farsi garante nei confronti dell' INPS a far anticipare sia il De Minimis che la CIG in deroga sia alle imprese che ai lavoratori dipendenti imbarcati.
Tutto questo in attesa di conguaglio degli interventi di sostegno concordati e programmati ai vari livelli istituzionali e non ancora erogati agli Enti di competenza per poi trasferirli ai diretti interessati per la mancata pubblicazione del Decreto Legge che sanciva l'utilizzo del residuo delle somme sugli Ammortizzatori Sociali non spesi nell'anno 2010.

FAI CISL

5 commenti:

Anonimo ha detto...

e mo basta! quanda kiakkier, le barche escono tutti i giorni e per le strade si vendono i cicinell

Manfredonia = (Napoli + Palermo) ha detto...

Non solo si vende quasi tutto in nero che pacchia in questa città!!

Un cittadino che paga tutte le tasse ha detto...

Ahinoi, polizia annonaria, finanza, cp e comune non voglio dire che favoreggiano l'evasione, ma sono comunque
accondiscenti...è plateale l'oscenità. Il porto è una gruviera, i controlli zero, basterebbe confrontare redditi
di armatori e altri del settore pesca e confrontarli con auto possedute etc..ma siamo a Manfredonia!!!

non siamo cechi ha detto...

e bsta piangersi addosso, non vi crede più nessuno.
fanno bene che non vi danno un centesimo, ma chi ha scritto questo articolo?
come si può dire che non escono da tre mesi i pescherecci?
non è la domenica che vi dovete fare il giro sul porto, ma il lunedì, e vedrete che non troverete un peschereccio in porto.
ah, dimenticavo, sempre dal lunedì al venerdì, fatevi un giro per le vie citttadine e noterete tanta gente agli angoli dei palazzi che vendono i cicinelli.

"ma non ci scassate a minghia!!"

Se la pesca vi offre poco andate a zappare in campagna ha detto...

Mai sazi di soldi e loro stessi (ignorantoni) artefici del
destino del proprio lavoro( pescando il biachetto uccidono
il futuro pescato) e si lamentano sempre!!!

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.