ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

mercoledì 16 febbraio 2011

Sp141: A marzo la partenza dei lavori, ci crediamo?

Ancora una volta, torniamo a parlare della strada della morte, la Sp 141, quel tratto di strada che collega Manfredonia a Zapponeta.
Una strada, teatro di mille incidenti, mortali e non solo,  che già chiamarla così è un complimento, divelta, stretta, con banchine impraticabili, e pericolose, grazie alla differenza di altezza dei vari strati di asfalto, e agli alberi, che ricordiamo, secondo il codice della strada sono fuorilegge e pericolosissimi, oltre al fatto che coprono i pochi segnali stradali rimasti, essendo tutto il tratto stradale privo di manutenzione, tranne casi straordinari dove veramente non si poteva fare a meno.

In quel tratto di strada manca la segnaletica orizzontale, che è tanto utile, in caso di nebbia oltre alle protezioni marginali di canali e quant'altro, divelte dall'incuria e soprattutto dai vari incidenti verificatosi nel corso degli anni, mi fermo qui perchè potrei andare avanti per molto ad elencare le disfunzioni della Sp 141, che comunque tutti conosciamo.

Ieri, la trasmissione di Teleradioerre, "File", ha trattato l'argomento, con un ospite d'eccezione l'Assessore ai Lavori Pubblici, della provincia di Foggia, ente che gestisce la strada, Domenico Farina, insieme al presidente del comitato, "Lottiamo per la sistemazione della Sp141", Manuel Marzocchia, ebbene cosa è emerso, oltre alle solite chiacchiere, e battibecchi, niente di nuovo, solo la data di partenza dei lavori di ammodernamento e messa in sicurezza a partire dal prossimo mese di marzo, per un tratto di soli 4 km, dal  villaggio Sciale delle Rondinelle all'oasi lago salso, perchè come ben si sa, per ora l'autorità di bacino, non ha approvato il progetto esecutivo, per l'intero tratto e si cerca ancora una soluzione.

Ma quante volte abbiamo sentito questo annuncio?, tante, troppe volte per crederci, in campagna elettorale è stato l'oggetto del contendersi di due forze politiche, dopo i vari morti, altro annuncio di partenza dei lavori, ma nulla di fatto, ed intanto sono passati i mesi e la strada è ancora là in quelle condizioni, come dimenticare quelle strisce gialle poste a luglio, all'imbocco della stessa, che indicavano l'inizio dei lavori imminente e la chiusura della stessa, tutti annunci svaniti nel nulla.

Ora ci chiediamo, sarà la volta buona?, speriamo di si, che per una volta le promesse siano mantenute, e che i lavori iniziano veramente, non fa niente, che dovremo fare un tragitto più lungo per andare a Zapponeta, non fa niente che staremo ore in macchina, in attesa di passare, ma il prezzo da pagare ne vale la pena, perchè le vite umane valgono di più di qualunque altro interesse!

10 commenti:

Anonimo ha detto...

A cosa serve ammodernare solo quattro chilometri di strada. Mah! Comunque dobbiamo ringraziare coloro che si sono prodigati e si stanno prodigando per sensibilizzare chi di dovere a prendere gli opportuni provvedimenti. Anche lo stesso Comitato man mano che passava il tempo ha perso gran parte dei propri sostenitori (gran parte dei sostenitori si sono dimostrati poca cosa); gli unici a continuare a crederci sono stati oltre a Manuel tutti gli aderenti alla lista civica "La Riviera Sud nel cuore" i quali anche dopo il risultato elettorale non certamente entusiasmante (peccato) stanno continuando a crederci per una Riviera Sud migliore smentendo clamorasamente tutti coloro che pensavano che lo facevano solo per motivi elettoralistici!

Anonimo ha detto...

Con quella strada, o meglio con la promessa che sarebbe stata presto costruita, il caro sindaco andò a caccia di voti, ma poi come sempre succede …
E pensare che molti si accanirono contro di me, perché davo contra a Riccardi.

Anonimo ha detto...

I lavori inizieranno, ma... non completati! e il comune è già consapevole di questo.

Anonimo ha detto...

Si per il 2016 arriveranno (se Dio vuole) a Zapponeta … :-)

Mambredonje (quello con le palle) alias Umberto Capurso ha detto...

aò se avete le palle postate i vostri commenti senza copiare su Facebook .
Quello delle 13:37 è il mio scritto su Siponto Blog di Facebook.
Come anche quello delle 13:38 di “Zapponeta”.
Prego alla redazione di provvedere al rimuovo.
Umberto Capurso

Marco ha detto...

Sig. Capurso, noi abbiamo uno script, che copia automaticamente i commenti da Facebook sul blog, con il solo difetto di renderli anonimi, se vuole essere cancellati i suoi commenti ci faccia sapere, provvederemo subito, ma le garantisco che sono i suoi...

Mambredonje ha detto...

Mambredonje

Strano che l’ho notato soltanto adesso …
Non ho niente di incontrario, ma almeno provvedete a riportare anche il nome, sapete che non amo l’anonimato, e vedere così un mio commento non mi va proprio.
Non sia che riccardi & Co. incominciassero a pensare che io mi sia intimorito un po’ … :-)
PS: vorrà dire che sui vostri blog scriverò allora il mio nick nel commento, così sarà riportato automaticamente.
Ciao Umberto

Marco ha detto...

Ok, purtroppo mette in automatico l'anonimato, scrivere il suo nome comporterebbe rifare il commento...
Grazie e a presto!!

La maledizione e rovina del sud sono gli amministratori... ha detto...

Come ha giustamente fatto presente il ministro Tremonti, la rovina dell'Italia non sono i cittadini ma i loro rappresentanti. Sogno degli amministratori che lavorino per il bene del sud e che un ragazzo bisognoso di lavorare anche per espletare un lavoro di umile garzone di bottega non necessiti della raccomandazione del politico di turno!!

Anonimo ha detto...

sino a quando non partono...io non ci credo! troppe volte abbiamo sentito questa frase ...che ora suona tanto come il grido "alupo, al lupo"!

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.