ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

mercoledì 16 febbraio 2011

Manfredonia: Le proposte del territorio, nel piano straordinario per il Lavoro

Venerdì 11 febbraio 2011, alle ore 18,30, presso il Centro Giovanile di Manfredonia c’è stato l’incontro del coordinamento dell’ associazione “Lavoro&Welfare” di Capitanata. Le Istituzioni, i partiti e le associazioni sono state chiamate a discutere ed a far vivere nella realtà le loro proposte programmatiche da inserire nel “Piano Straordinario per il Lavoro in Puglia” ( che avrà un seguito, nel convegno specificato nell’invito in “immagine” ed in calce all’articolo).

Il tema della serata è stato introdotto da Salvatore Castrignano (coordinatore Provinciale Lavoro & Welfare) : “Noi, come Associazione “Lavoro & Welfare”, guardiamo al lavoro in tutte le sue forme e con particolare attenzione a tutti coloro che vivono del proprio lavoro o che aspirano ad averlo. Il lavoro è la massima espressione della nostra creatività, è fonte di reddito, ma anche socialità e certezza di futuro, è il fondamento della dignità delle persone. Il futuro delle persone oneste e delle nostre comunità è nello sviluppo, nel lavoro, in un qualificato e moderno stato sociale. Il Piano Straordinario per il Lavoro in Puglia, rimette al centro l'impegno politico e istituzionale per fronteggiare l'emergenza del lavoro che manca”. L’ istituzione comunale era rappresentata dall’ assessore Pasquale Rinaldi, che ha portato i saluti dell’Amministrazione comunale di Manfredonia.

L’Assessore nel suo intervento ha affermato che non puo’ esserci lavoro e benessere senza uno sviluppo di qualità.
La situazione produttiva e sociale che sta segnando la nostra comunità esige una tempestiva e coraggiosa analisi, che possa anche consentire di monitorare ed aggiornare gli strumenti finora costruiti per sostenere la crescita economica ed occupazionale e la qualità della vita dei cittadini del nostro territorio.
Presente al confronto l’ex sindaco di Manfredonia Michele Spinelli, membro del Coordinamento di Lavoro & Welfare, che condividendo quanto espresso da Castrignano e da Rinaldi ha aperto il nutrito dibattito.

A seguire riportiamo alcune considerazioni di alcuni degli intervenuti.
Francesco Castrignano (giurista d'impresa e del lavoro con Master in Innovazione e Management nelle Pubbliche Amministrazioni): “I dati Istat parlano chiaro: 1/5 dei giovani è in condizione di stasi, perché non lavora e non si forma, mentre la metà delle donne è sfiduciata a tal punto da aver smesso del tutto di cercare un impiego. In questo quadro ben venga un Piano Straordinario per il Lavoro come quello che la Regione Puglia sta elaborando, mettendo a disposizione ben 340 milioni di euro. 

E' positiva la logica della differenziazione che il piano adotta, prendendo in considerazione le varie problematicità di chi cerca lavoro (neolaureati, lavoratori in CIG, donne, lavoratori atipici). 
La cabina di regia che perfezionerà il Piano regionale dovrà svolgere un attento lavoro circa la messa a sistema dei vari interventi programmati, cercando le giuste interazioni con le tipologie di destinatari. 
E' fondamentale che il Piano non si presenti come l'oasi provvisoria di un momento formativo, ma che sia uno strumento operativo per la stabilità occupazionale e per dare opportunità di impiego non precario”.  

Vito Saracino: "Pur essendo uno studente universitario in storia, mi interesso alle tematiche del lavoro e faccio parte di L&W. 
Vorrei portare all'attenzione di voi presenti che il lavoro sta cambiando, le classiche fabbriche sono in crisi perché scarsamente competitive, e non è con altri ciechi finanziamenti a pioggia che il problema del lavoro si può risolvere. 
Solo con una visione totale delle risorse disponibili del territorio, come beni archeologici, turistici e agroalimenteri si può edificare uno sviluppo lavorativo appropriato alle esigenze della nostra terra e il Piano Straordinario del Lavoro è un segnale in questa direzione”.  

Danilo Cavaliere (giovane sipontino) ha sottolineato il bisogno di trasparenza e la partecipazione attiva degli attori del territorio della capitanata. Aldo Esposto (operaio ex Enichem): ricorda che l’associazione Lavoro&Welfare avente come presidente Cesare Damiano (ex ministro del lavoro) opera già da anni in ambito nazionale, mentre a livello locale è operativa da qualche mese, non solo per occuparsi del Piano Straordinario del Lavoro, ma pure per affrontare in maniera consona tutte le sfaccettature legate all’ambito lavorativo”.  
Salvatore Zino, ( responsabile sindacale UILTUCS ) si domandava: “come mai non riusciamo a creare un organo monotematico tra istituzioni, parti sociali e confindustria? Questo per far sì che ci sia una discussione più ampia alle risposte lavorative.” Pure per questo il giovane Matteo, vicino all’associazione degli industriali, ha evidenziato la necessità di confrontarsi sulle idee.

L’augurio è quindi che il confronto sia più ampio e condiviso, per questo vi esortiamo a partecipare al Convegno del 25 Febbraio alle 17 e 30, presso la sede della Provincia - Palazzo Dogana, Piazza XX Settembre a Foggia ( V. immagine invito in allegato).
Appuntamento allora nel capoluogo di provincia, e per chi vuol partire in gruppo da Manfredonia l’appuntamento è in Piazza Duomo alle ore 16, pur se non siete motorizzati troverete altri partecipanti pronti a darvi un passaggio per Foggia. In ogni modo per qualsiasi informazione a riguardo potete contattare il coordinatore provinciale alla seguente
Benedetto Monaco

0 commenti:

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.