ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

martedì 1 febbraio 2011

Lavoro&Welfare: Nuove opportunita e salvaguardia di Posti di Lavoro

Il Coordinamento di Lavoro&Welfare di Capitanata, riunitosi per analizzare i contenuti del Piano Straordinario per il Lavoro in Puglia promosso dalla Giunta Regionale e presentato alle parti sociali e alle Province nei giorni scorsi, esprime una valutazione positiva e di grande interesse sull' iniziativa.
“L'obiettivo di attivare nelle 6 province pugliesi entro giugno prossimo interventi per la creazione di 38.300 nuove opportunità di lavoro e di sostenere la salvaguardia di 13.700 posti in situazioni di difficoltà, impiegando complessivamente risorse per 340 milioni di euro, coglie in modo significativo la necessità di far fronte alla attuale drammatica situazione occupazionale e di dare la giusta considerazione alla principale domanda di migliaia di cittadini e di tantissimi giovani.”

E' quanto ha affermato Salvatore Castrignano, responsabile provinciale dell'Associazione, nella sua relazione introduttiva.
“Ora sarà decisiva la capacità del nostro territorio di far candidare agli Avvisi, in termini rispondenti e qualificati, i soggetti imprenditoriali e i potenziali fruitori degli interventi occupazionali riuscendo a veicolare sulla Capitanata parte consistente delle ricadute occupazionali previste, che potrebbero riguardare non meno di 4/5 mila destinatari (imprese, lavoratori, giovani, donne).
Come Associazione auspichiamo e chiediamo che il Piano non costituisca solo una vasta azione di incentivazione alla formazione delle competenze professionali, ma che promuova al tempo stesso l'accesso effettivo al mondo del lavoro dei soggetti che ne beneficeranno. Ciò potrà avvenire se nei prossimi giorni le azioni e le risorse incentivanti del Piano saranno indirizzate chiaramente verso le priorità dello sviluppo territoriale e della qualità della vita.

Per quanto ci riguarda, in Capitanata vi è la necessità di coordinare e orientare le proposte di candidatura dei destinatari e in particolare delle imprese che operano nei settori del turismo, della promozione e cura del patrimonio paesaggistico, ambientale e culturale, delle attività strategiche e innovative manifatturiere, dei servizi alla persona, della raccolta differenziata dei rifiuti, del risparmio energetico, ecc. In questa azione sono centrali gli Enti locali e le Organizzazioni che rappresentano complessivamente il mondo del lavoro.”

Il dibattito seguito nel corso della riunione di Lavoro&Welfare ha registrato gli interventi di Antonio Giorgione, Matteo D'Ambrosio, Silvio Cavicchia, Giuseppe Quitadamo, Pasquale Rinaldi, Michele Spinelli, Filippo Ciliberti, Enza Manzella, i quali hanno in sintesi rilevato l'opportunità che gli obiettivi del Piano per il Lavoro siano perseguiti tenendo conto di tre priorità:

1. una azione informativa puntuale sul suo contenuto e sulle regole dell'impiego delle risorse che saranno assegnate;
2. una adeguata territorialità degli interventi;
3. la costruzione e il consolidamento, con i progetti del Piano, di un quadro di prospettiva che sia realisticamente di stabilità occupazionale e produttiva.

Per dare il giusto rilievo ad una azione istituzionale e sociale che valorizza la centralità del lavoro, l'Associazione Lavoro&Welfare di Capitanata promuoverà per il 25 febbraio 2011 un confronto pubblico nel quale sarà analizzato il Piano Regionale del Lavoro e al quale interverranno i rappresentanti del Governo regionale, delle parti sociali e delle istituzioni territoriali.
Salvatore Castrignano
Coordinatore Provinciale Lavoro&Welfare

1 commenti:

Anonimo ha detto...

ma in definitiva che diavolo è questa cosa ci sarà lavoro?fatti non pugnette

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.