ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

venerdì 28 gennaio 2011

Manfredonia: Riorganizzare la sinistra a partire dai temi del lavoro

L’esito del referendum alla Fiat Mirafiori – oltre alle grandi lotte del movimento degli studenti – consegna a tutta la sinistra un problema ed insieme un’opportunità: chi darà ora rappresentanza politica a quel 46% che, malgrado gli inauditi ricatti, ha votato NO al piano Marchionne?
E’ da questa domanda che scaturisce la necessità di una convergenza a sinistra su temi e battaglie comuni, affinché si costituisca un Polo di sinistra tra tutte quelle forze politiche che si sono schierate per il NO e che non abbandoni alla solitudine la straordinaria mobilitazione e le lotte dei lavoratori.

Ciò ripropone, ovviamente, la necessità prioritaria di far cadere il governo Berlusconi: riteniamo dunque necessario che tutte le opposizioni operino con determinazione ed unità per raggiungere lo scopo. Per questo abbiamo deciso di impegnarci nella giusta iniziativa di raccogliere milioni di firme per le dimissioni di Berlusconi.
Anche a Manfredonia riteniamo che si debba riorganizzare la sinistra cittadina a partire dai temi del lavoro, in un momento di grave crisi economica. A Manfredonia si toccano con mano le difficoltà, bisogna trovare il bandolo di una matassa che si avviluppa su stessa. Rilanciare le questioni del lavoro, e ridare al lavoro centralità nel dibattito politico cittadino.

PDCI - FDS MANFREDONIA

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Hai sbagliato titolo,Organizzare la sinistra, per fregare più soldi ai cittadini di Manfredonia!!!Ma andassero tutti a zappare, compreso il sindaco, che non sta facendo nulla in questa città!!

Anonimo ha detto...

Quello che non mi piace di questi partiti è che parlano sempre di lavoro, ma in maniera generica, senza fare proposte alcune: questo significa qualunquismo. Invece caro Calò comincia a dire come creare lavoro...e potremmo anche seguirti. Almeno abbiate la decenza di stare zitti !

abbasso i politici ha detto...

Prima o poi scoppiarenno le rivolte popolari come in Egitto e ci sarà la caccia al politico...questo esercito
che vive alle nostre spalle procurandi solo guai alle città e allo stato italiano, percepisco stipendi e pensioni da nababbi, arraffano a destra e a manca e se ne fottono del popolo, ci hanno ridotto in una nazione da V
mondo!!! In questa città poi hanno solo stuprato la città
sperperando centinaia di miliardi!!! ALLA COFFA A PANE
E CIPOLLA!!

Uno dei tantissimi che non andrà mai più a votare!!! ha detto...

ANDATE A LAVORARE SPUTANDO SANGUE E SUDORE POLITICANTI DI MESTIERE SCANSAFATICHE!!

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.