ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

giovedì 27 gennaio 2011

Idee x la città: Nuova illuminazione e nuovi alberi per "Torre del Fico"

Riceviamo e pubblichiamo lettera di un nostro lettore per la nostra rubrica di 'Idee x la città', una sezione dedicata a Voi per migliorare e rendere più piacevole la nostra città.

A volte basta guardarsi attorno e lasciarsi guidare dalla fantasia per immaginare una Manfredonia migliore ma sopratutto basterebbe davvero poco per valorizzare quel che di bello ci è rimasto ed è quello che ho fatto questa volta osservando ''Torre del Fico'' da poco ristrutturata ma che potrebbe acquisire una maggiore percezione estetica grazie a piccoli accorgimenti che spesso vanno trascurati e a cui andrebbe prestato un minimo di attenzione.
Il rendering che vi presento è solo una mia concezione ottica che magari a molti di voi può benissimamente anche non piacere.

Il mio intento è semplicemente solo quello di mettere in risalto il torrione abbattendo i due pini all'interno del cancello adiacente alla torre ed aggiungerci due palme in entrambi i lati che rendono sicuramente la torre molto più regale e visibilmente più presentabile ma sopratutto, attribuire alla torre un'illuminazione degna che lo valorizzi di sera, installando delle luci interrate come potete osservare nella versione notturna e con l'aggiunta di qualche lampione decisamente più elegante. 

Walter Antefermo

Se anche voi avete dei progetti, idee, consigli, da voler condividere sul nostro blog  per un confronto costruttivo e dare una maggior visibilità, potete inviarci tutto il materiale sulla nostra posta elettronica  staff@sipontoblog.it, corredati con foto e una breve descrizione, magari con la possibilità da essere presi in considerazione da chi di competenza.

11 commenti:

Anonimo ha detto...

interessante!

Anonimo ha detto...

non mi piace

Barabba ha detto...

Torre del Fico è (purtroppo) un bene di privati, l'idea è bella e andrebbe girata ai proprietari dell'immobile, ma stento a credere che facciano qualcosa...

Anonimo ha detto...

Barabba come purtroppo, dobbiamo dire meno male... le altre torri stanno cadendo a pezzi con questo passo rimarrà l'unica torre

Anonimo ha detto...

Idea grandiosa!

Anonimo ha detto...

ma perchè non si fa una interrogazione al sindaco e alla sua giunta su come recuperare le altre torri?

Barabba ha detto...

Il purtroppo, era riferito al fatto che certi immobili di un certo valore storico non possono essere gestiti da privati, che molto spesso o per menefreghismo o per mancanza di soldi non hanno interesse o non possono permettersi di recuperarli.....eccezione a parte torre del fico, dove solo per una questione commerciale è stato ristrutturato, contrariamente ai torrioni dell'Astrolo e S. Francesco, privati e tuttoggi transennati...ci sono leggi che obbligano questi privati a restaurare questi immobili storici(nel caso in cui versano in condizioni critiche), se non lo fanno , vengono sequestrati e dati in gestione agli enti locali, che se ne impossessano e li ristrutturano a loro spese......ma questo non è il caso nostro, basta vedere in che condizioni sono Torre S. Maria e Dell'Ababte di proprietà del Comune di Manfredonia...

Anonimo ha detto...

Torre del fico deturpato...

Anonimo ha detto...

ora anche voi ci mettete del vostro per rovinare il centro storico?

i pini maestosi vicino il torrione non si toccano

nipote.. ha detto...

I pini vanno lasciati!! daccordo x le luci,e la ristrutturazione delle torri.....e poi basta con ste PALME,brutte secche e cadenti.E l'estate non servono neanche per coprirti dal'sole,ma sono buoni rifugi per topi.la maggior parte delle persone preferisce i PINI..ti danno ossigeno e ti coprono l'estate dal sole.

Anonimo ha detto...

Daccordo in assoluto con le illuminazioni. Non solo li.. Ma per le palme no. direi piuttosto di modernizzare il marciapiede..

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.