ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

venerdì 3 dicembre 2010

Teatro Manfredonia: Che Cos'è L'Amor (...se non Insania)?

Si inaugura il 6 dicembre alle ore 20.00 il ciclo di lezioni/spettacolo curate dalla compagnia residente BOTTEGA DEGLI APOCRIFI nell'ambito del progetto “TEATRI ABITATI: UNA RETE DEL CONTEMPORANEO” finanziato dal FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) Asse IV azione 4.3.2, affidato dalla Regione Puglia Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo al Teatro Pubblico Pugliese e realizzato in collaborazione con il COMUNE DI MANFREDONIA.

Le lezioni/spettacolo sono 4 appuntamenti con la città in forma di lezione libera e aperta su 4 tematiche accomunate dal filo della passione - Amore, Calcio, rapporto con Dio e Costituzione italiana. 

Ma cominciamo dall’inizio! 

CHE COS'È L'AMOR (...SE NON INSANIA)?
Con un titolo che cita il cantautore Vinicio Capossela e insieme l’Orlando furioso di Ariosto proprio ad indicare la libertà di espressione che abbiamo voluto ritagliare per questi piccoli e preziosi esperimenti di comunità – spiega la coordinatrice degli incontri, la drammaturga Stefania Marrone - Abbiamo chiesto a persone che stimiamo di mettersi in gioco insieme a noi. Perché queste lezioni/spettacolo? Vogliamo restituire il palcoscenico alla sua vocazione naturale di ‘luogo della parola’,vogliamo che questo Teatro Comunale offra coordinate precise di incontro.

Protagonista della prima lezione Che cos’è l’amor…(se non insania)? sarà la professoressa-amica-donna Rosa Porcu; accanto a lei tre incursori telematici di nuova generazione, che hanno già sperimentato il lavoro con Bottega degli Apocrifi: Domenico Samele, Gianfilippo di Bari, Michele Salvemini, tre ragazzi computer dotati che con la loro presenza garantiranno contaminazione di linguaggi e di punti di vista.

Appuntamento per il 6 dicembre alle ore 20.00
Teatro Comunale di Manfredonia
Ingresso libero
Info e prenotazioni
Tel. 0884.532829

0 commenti:

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.