ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

venerdì 17 dicembre 2010

Manfredonia: Quanta Ipocrisia sulla scomparsa di Tonino!

Oggi, tra i tanti commenti ed e-mail pervenute riguardanti la tragica scomparsa del povero Sig. Antonio Caterino, vogliamo sottoporre all'attenzione dei lettori, una in particolar modo, che racchiude e rispecchia la realtà dei fatti in poche righe:
"Questa è una morte, secondo me, da attribuire a tutta la città, alla disattenzione, alla scarsità di interventi urgenti e mirati, alla chi ha irriso Antonio e ne ha fatto un personaggio, ai familiari tutti che lo hanno lasciato solo con la sua malattia, alla indifferenza della nostra città alle problematiche sociali dei più deboli.
Dobbiamo interrogarci su tutto ciò è intervenire energicamente sulle responsabilità di chi doveva e non ha fatto niente".
Ciao Tonino, Ti ricorderò sempre
Cosi oggi, nell'arco di  poco più di un mese, Manfredonia è tornata nuovamente alla cronaca dei telegiornali nazionali come il Tg5, Telenorma, TgRegionale, per la morte di un clochard stremato dal freddo di questi giorni..... L'unica cosa che ci si chiede, ma è mai possibile che il povero sig. Antonio viveva da anni in questa situazione e che non si aspettasse altro che andare a finire in questo modo?
Ora, come è di consueto in queste occasioni, tutti sembrano addolorati per l'accaduto, quando alla fine , due giorni prima, la maggior parte della gente lo scansava, fregandosene del suo stato di salute, ed a volte  appena si presentava l'occasione, veniva acclamato e preso in giro come un fenomeno da barracone...quanta ipocrisia!
Purtroppo quello che manca, non solo in questa città ma un po in tutta Italia, è la mancanza del senso di Responsabilità, di fare un mea culpa ed ammettere i propri sbagli per migliorare le prossime volte, e non piangere sempre sul latte versato.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Siamo quello che siamo. Ci meritiamo tutto il male e per favore basta con queste lacrime di coccodrillo. Verissimo il detto tutti belli quando si nasce e tutti buoni quando si muore. Il sig. Antonio era buono solo per ricevere gli insulti e gli sberleffi della gente, a torto considerata perbene, ma quando c'era da fare qualcosa di concreto ha sempre ritirato la mano. Ora sembra che tutti vogliano inneggiarlo, santificarlo...Forse un modo per lavare le coscienze sporche dall'indifferenza che ormai caratterizza questa società. Forse un modo per sentirsi puliti e guadagnarsi il famoso posto nel paradiso.
Beh, io vi dico che nel caso esistesse,il paradiso, il caro antonio è già lì, a sorseggiare un bicchiere di buon vino rosso e riscaldato da mantelli lucidi e caldi...
Ma voi signori perbenisti, voi che ora fate finta di piangere, non preoccupatevi che il vostro posto vi è assicurato e non basta fare la buona azione quotidiana, in odore del buonismo che evoca anche il natale.
Il vostro posto è all'inferno!!!

Saluti

Guccio

Anonimo ha detto...

ci si accorge solo ora di un apersona per far vedere ora tutti dicono mi spiace e quando lop deridevano nessuno aveva compassione andate a lavorare e basta che a manfredonia non si fa un cazzo dalla mattian alla sera basta chiacchiere

Anonimo ha detto...

VEROOOOOOOOOO!!!!!!!!!

Mi vergogno di essere sipontino ha detto...

Manfredonia è totalmente piena di uomini e donne stupidi/e e superficiali. Il ragazzo che è morto era molto meglio di tutti voi dal Sindaco all'ultimo cittadino messi insieme.
VERGOGNATI POPOLO DI XXXXX

Manfredonia disonore del Mondo ha detto...

Spero che una onda gigantesca trovolga questa città per sempre non merita di esistere sulla faccia della terra
per il suo egoismo che ha fatto morire un suo figlio in quel modo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Ma che volete dalla città....??? Tonino una casa l'aveva, è stato aiutato in tutti i modi possibili ed immaginabili dai medici, dalla città e dai centri specializzati per gli alcolisti. Era stato recuperato e ne era uscito una dozzina di volte, ma ci è sempre ricascato, era una storia che andava avanti da oltre 20 anni.
Non credo che tonino era uno stupido, era consapevole di quello che faceva ed ha fatto una scelta di vita.
Lasciatelo riposate in pace e non continuate ad infangare il nome di questa città che già in se per se ha una brutta reputazione.
Amate la vostra città, non siate ipocriti e non cercate scandali che non esistono.

Anonimo ha detto...

Quanta ipocrisia quando una persona passa a miglior vita, bisogna ricordare che siamo tutti credenti e allora vi tengo presente la parabola della Bibbia sulla prostituta, Gesù disse "chi non ha peccato scagli la prima pietra" nell'alzare il capo Gesù tutti scapparono via, allora Gesù disse alla prostituta "i tuoi ti sono stati rimossi vai E NON PECCARE PIù", Gesù non è venuto sulla terra per i sani ma per i peccatori, ciò vuoldire che siamo tutti peccatori, e che tutti abbiamo uno scheletro nell'armadio, allora perchè puntare il dito, guardiamoci dentro e poniamoci la domanda "SIAMO IN GRADO DI GIUDICARE E DERIDERE?"

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.