ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

lunedì 27 dicembre 2010

Manfredonia: A natale non puoi...

Carissimi amici,
A NATALE NON PUOI…è il titolo di questo mio breve messaggio riflessione, con cui voglio dirvi BUON NATALE…con tutto il bene, in gradi diversi, che a tutti voi voglio.
Se c’è una canzoncina natalizia che ho sempre odiato è “ A Natale puoi”. Perdonatemi se comincio anche questi auguri natalizi con tono polemico e contro corrente, ma chi mi conosce sa che ormai vado avanti cosi. Vi auguro un Natale estremamente povero, perché solo così potrà esser davvero Natale.

Un aria troppo buonista spesso lo avvolge, indicandolo come un periodo in cui puoi, e quasi devi, fare grandi imprese di amore e solidarietà. Mi chiedo a quale scopo se poi da Santo Stefano alla Vigilia di Natale prossimo tutto resta immutato.
Cosi miei cari vi auguro di scoprire che a Natale non può compiere nulla di speciale di ciò che già sei, con le tue responsabilità e affetti. Siamo in un periodo dove si parla di crisi, economica ( senza sapere con quali risorse affrontare il futuro), occupazionale ( senza sapere se posso fare investimenti perché nulla è più stabile), affettiva ( dove sembra non esserci più rispetto, fedeltà, attenzione), culturale ( dove ci si è abituati ad alcuni stampi di società impastati di male ed illegalità).

Mi piacerebbe definire questi periodi e sentimenti come la grotta di Betlemme: poveri, vuoti, forse “ puzzolenti”, ma luoghi prescelti in cui Dio vuol nascere.
Esiste una piccola Betlemme nel cuore di ciascuno di noi, in ogni cuore c’è una grotta buia, povera, nascosta, che emana puzza di “morte” per quei limiti, difetti, incapacità, rabbie che ci vergogniamo anche di far conoscere agli altri, tanto da fingere di dimenticare di averle andando avanti, ma scontrandoci sempre con esse riperdendoci nel buio di volta in volta con aggiunta di frustrazione su frustrazione.
Proprio lì, in questa grotta è Betlemme, è Natale. A Natale non puoi far altro che guardarti intorno, alla crisi economica in cui vivi e capire che occorre fare sacrifici, e che se non hai soldi per vivere bene il Natale non sei fuori dal mondo, perché nessuno potrà toglierti l’amore dei tuoi cari, anche se non potrai fare regali, se il cuore si struggerà perché ti sentirai da meno, guarda bene, perché forse avrai ritrovato il vero tesoro, il vero Natale, quello della povera preziosità dell’amore, il Natale ricco perché povero di cose, ma ricco di Amore.

A Natale non puoi far altro che guardare intorno ai tradimenti, ai colpi presi nelle relazioni, e affidare tutto a quella grotta, pensando a quel tenero Bambino, Dio tenero, che viene nel mondo disarmato, senza pretendere, ma solo amando…e continuare a dire che amare e donare non sono solo qualcosa per gli altri, ma hanno un tornaconto per te…ti rendono bello, pulito, libero, come Dio.
A Natale non puoi passare ancora indifferente davanti alle responsabilità, alle attenzioni che devi a cose, opere, impegni presi, affetti, relazioni, persone. Non puoi andare oltre e passare indifferente, devi prendere in mano la verità della tua vita e rispondere, con tutte le conseguenze.
A Natale non puoi continuare a pensare che nei cuori degli altri puoi fare ciò che vuoi, hai un debito di amore verso il fratello, quello che Dio ti pone accanto e di cui sei custode, dalla persona che conosci meglio, a quella incontrata per caso al supermercato.
Spesso il grande problema della ricerca della felicità non è la voglia di non cercarla, perché è una propulsione presente naturalmente nei nostri cuori, specialmente di noi giovani, ma il problema è a chi diamo il privilegio di essere la nostra fonte di felicità.
Ma ancora una volta una domanda è obbligatoria: a chi ci rivolgiamo noi per cercare? A Natale non puoi farti offuscare dalle luci di mille emozioni, momenti magici, affetti, che finiranno all’epifania…ma devi chiederti davvero da cosa vuoi ripartire perché Dio, l’Amore vero, lascino segni e frutti intorno a te, nei tuoi impegni, relazioni, vita. A Natale puoi solo una cosa:AVERE IL CORAGGIO DI PRENDERTI SUL SERIO!

BUON NATALE CONTRO CORRENTE CARI AMICI!

Massimiliano Arena

3 commenti:

Barabba ha detto...

Io sono ateo, quindi tutti questi problemi non me li pongo, dal mio punto di vista il natale per me è 365gg su 365, non c'è bisogno di farmi un esame di coscienza in modo ipocrita solo una volta all'anno, facile cosi...

Anonimo ha detto...

Barabba, ma voi di sinistra dite sempre le stesse cose?!?!?! Sempre i soliti discorsi, sempre le stesse frasi! Di ipocrita mi sa il tuo commento....

Anonimo ha detto...

vatt truv a fatije

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.