ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

lunedì 13 dicembre 2010

Manfredonia: Ma si respira l'aria natalizia per strada?

Ma a Manfredonia si respira l'aria natalizia? Questa è la domanda che si pongono molti dei nostri concittadini e non, che rientrano nella città sipontina per venire a trovare i parenti. 
In effetti no, quest'anno aldilà degli addobbi natalizi che si trovano sui balconi delle case, abitazioni private e da parte di alcuni commercianti in via Gargano, non si respira per nulla quell'atmosfera natalizia.

Vediamo, ad esempio corso Manfredi, nonostante il recupero della strada più strusciata della città, piena di negozi, dove si svolge la maggior parte della movida serale, fino al 10 dicembre 2010, a parte qualche negozio non sembra aria di festa, a differenza di altre città vicine, dove già un mese prima si assiste ad un cambiamento totale dei centri storici, con l'installazione di luminarie, alberi di natale, varie dimensioni di Babbi natale all'uscita dei negozi, ecc ecc, tutto a spese dei titolari delle attività commerciali.

Ma solo ieri e con molto ritardo, la ditta incaricata dal comune la "Fratelli Carlone" di Lucera, ha iniziato ad installare le luminarie per il Corso, un sistema di luci molto economico e spartano (come dimostrano le foto), e la cosa bella, che quest'anno le vedremo purtroppo, solo su Corso Manfredi, a differenza degli anni passati dove anche altre strade come via Maddalena, Piazza Marconi con relativo albero, venivano addobbate con un minimo di luminarie.
Questa volta però, non ce la possiamo prendere come al solito con il Comune, che già negli anni passati è venuto incontro agli esercenti, facendo la sua parte ed installando a proprie spese le luminarie natalizie,  cosa che anche quest'anno lo stesso comune ha dovuto sopperire,  invertendo in extremis, con un risultato che è sotto gli occhi di tutti, viste purtroppo le esigue risorse finanziarie!

Eppure senza andare troppo lontano, l'anno scorso a causa dei lavori in corso d'opera per il recupero di una buona parte di corso Manfredi, gli esercenti avevano subito impugnato la spada di Damocle nei confronti del Comune, per i disguidi che stavano ricevendo, lamentando mancati introiti e riuscendo ad ottenere anche l'esenzione del pagamento della Tarsu.
Mentre adesso, a lavori ultimati, soprattutto per quanto riguarda la parte nuova di Corso Manfredi, cosa hanno fatto gli stessi? Non potevano organizzarsi per addobbare e rendere più gradevole a loro spese la più bella e storica via cittadina?

Certo, che i negozianti sanno benissimo che l'occhio vuole la sua parte, e che se non si attira la potenziale clientela in questo modo, di conseguenza il giro di affari diminuisce, quindi se le cose non vanno bene,e non si inizia con queste piccole cose, non bisogna poi lamentarsi e dare la colpa sempre alla "Crisi".


12 commenti:

Anonimo ha detto...

sembra che l'articolo abbia seguito il mio pensiero, ieri ero con amici e commentavamo proprio questo pensiero,tutti dicevamo la stessa cosa:NON SI RESPIRA ARIA DI NATALE A MANFREDONIA, e sopratutto nella via piu' importante ,a parte le luminarie ,negozi non addobbati, nessun oggetto che rikiami il Natale...gli anni precedenti il presepe allestito in Piazza del Popolo era una cosa molto bella e di rikiamo, mi chiedo come mai il Comune non lo possa traferire in Piazza Duomo come le migliori tradizioni Natalizie...????????

Anonimo ha detto...

In realtà molto è dovuto alla mentalità arcaica di alcuni imprenditori.
La scienza del Marketing dice che è proprio nei momenti di crisi che bisogna aumentare la visibilità,la pubblicità.
Eppure Corso Manfredi,dove viene spesa la gran parte d...elle tredicesime,i negozianti pensano poco al ritorno d'immagine per loro stessi e per la città.Basterebbe l'allestimento scenografico di ogni vetrina per rendere Manfredonia attraente per i turisti e quelli che tornano nella propria terra a Natale.
C'E' UNA MENTALITA' ARCAICA CHE VA SPRONATA,RIMOSSA ED EDUCATA.

Anonimo ha detto...

Sembra una normale atmosfera...dovrebbero imparare oltre ad essere educati con il cliente anche a saper addobbare i propri negozi...FANTASIA ZERO

Anonimo ha detto...

Io io miei soldi li vado a spendere a Foggia..a Mare non posso andare più perchè il comune sta distruggendo tutto e quel poco di libero che rimane è sporco e inquinato e mi debbo sobborcare le spese per andare sul Gargano, sapendo che se spendo dò i soldi al comune per le tasse
preferisco spenderlo dove mi pare e piace ma meno che a Manfredonia!!! A foggia si respire di più l'aria natalizia manfredoni è morta dentro e ora anche fuori!!!

Anonimo ha detto...

...solo un noto negozio di articoli da regalo e bomboniere di Via della Croce (vicino la Perotto) sta facendo respirare l'aria delle feste imminenti con della buona musica natalizia! Complimenti a costoro ....

Anonimo ha detto...

va va foggia...figurati che progresso hai fatto...non ti dico quanto e' piu' viva Foggia di Manfredonia, ma per favore.. se vogliamo parlare di Pescara,Bari citta' vere potrei capirti....ma dai...Foggia una delle citta' piu' brutte d'Italia....

u scurciet ha detto...

Io i miei soldi li spendo a leclerk, è l'unico posto dove si respira l'aria natalizia.

la prossima estate sarò costretto a spostarmi sul gargano per andare al mare, visto che mi hanno tolto anche l'ultima scogliera decente dove potevo andare liberamente al mare.

GRAZIE COMUNE

Anonimo ha detto...

Il 23 scendo a Manfredonia per le feste e mi aspetto , come da tradizione che la città sia in festa. Ma a sentire voi tutti in modo negativo, mi domando se ne vale la pena di un rientro gioioso. Vivendo in alta Italia posso dire che città e paesi in collaborazione con la confaesercenti,mai, e ripeto, mai come questo anno si sono dati da fare. La politica del Turismo è ANCHE questo. BUONE FESTE A TUTTI.

Anonimo ha detto...

on tutti i lavori ke stanno facendo nel corso,ke ostacolano il passaggio e la visibilità,la gente ke distrugge ogni cosa senza rispetto e le tasse aumentate è praticamente impossibile fare delle belle vetrine nel centro!come si fà a sentire il natale se il comune non aiuta la gente comune e i commercianti tartassati?

Anonimo ha detto...

C'era una volta Manfredonia..ora è una delle città più orrende d'italia sotto tutti i punti di vista e di questo dobbiamo ringraziare i politici in primis.

Anonimo ha detto...

Ma per quelle ghirlande per il corso ci hanno pensato bene,
viene natale non l'annnem di murt !!
certo che rispecchia quest'amministrazione,
un carro funebre per la nostra città.

Anonimo ha detto...

forza Manfredoniaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa...continuate a sparare fango sulla nostra città e vedrete che diventerà ancora piu amata...gufoniiiii

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.