ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

giovedì 16 dicembre 2010

Manfredonia: Da Canne a Trieste passando da (Siponto)

Si sta svolgendo a Trieste nel Palazzo Comunale di Piazza dell'Unità d'Italia sino al 22 dicembre la suggestiva mostra "Annibale alle porte - Roma sconfitta a Canne".
Tra gli invitati alla cerimonia di inaugurazione (7 dicembre ore 17.30) era presente Ferruccio Gemmellaro in qualità di fiduciario delegato da Canne della Battaglia e autore del libro "L'amante italiana di Annibale Iride la salapina" proposto a Canne l'estate scorsa con presentazione di Luigi Starace e letture di Mariella La Forgia.
Ferruccio Gemmellaro da Venezia, trascorre abitualmente alcuni periodi di ritiro letterario a Siponto; qui, infatti, sono state scritte quelle sue pagine su Irde, l'amante dauna di Annibale, nipote del magistrato d Sipius (Siponto).

Dalle ispirazioni sipontine, d'altro canto, come lo stesso autore dichiara, sono state elaborate le figure di Giacoma Beccarino, di Carmela la carbonara garganica (premio speciale D'Annunzio 2002) e, in parte, di Bianca Cappello quest'ultima recentemente tradotta in teatro living a cura dela Regione e UNPLI Veneto in seno al Festival dedicato ai luoghi leggendari e misteriosi.

Dal testo della Giacoma, fu il liceo classico A. Moro di Manfredonia a trarre la consulenza letteraria per una rappresentazione teatrale al S. Michele il 25 maggio 1999; le vicende, in verità poco note altrove, di questa nostra sultana, l'unica nella storia delle dinastie turche a mantenere irremovibile la fede cristiana, tra l'altro, sono conosciute nel Veneto poiché il testo oltre a essere stato adottato da una scuola media del veneziano, ha avuto buoni consensi.

*Nella foto un "Ufficiale cartagnese"

0 commenti:

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.