ATTENZIONE!!! Problemi e malfunzionamenti con la TV Digitale Terrestre, per info e spiegazioni, Digitale Terrestre Manfredonia, cliccando qui!

mercoledì 29 dicembre 2010

CC Manfredonia: Il cadavere ritrovato, è morto circa un mese fa, forse un Polacco

I Carabinieri stanno portando avanti le difficili attivita’ di identificazione della salma ritrovata in data 22 dicembre 2010, ore 12,00 circa, in Manfredonia (FG), localita’ Siponto, s.s. 89 prolungamento via Di Vittorio, altezza distributore u.g.a., (clicca qui per leggere il post sul ritrovamento), si ricorda che quel giorno personale della locale azienda servizi ecologici, durante le operazioni di bonifica del canneto presente a bordo strada, rinveniva un corpo senza vita, in evidente stato di decomposizione, razza caucasica, sesso maschile, età stimata 35-40 anni. in quella circostanza il personale A.S.E. allertava i carabinieri che giungevano prontamente sul posto. nel corso della successiva ispezione cadaverica effettuata dal medico-legale presso l’obitorio di Manfredonia non venivano rilevati sulla salma segni di violenza; non trascurabile e’ la presenza di un drago tatuato sulla parte superiore del braccio destro. 

Il giorno successivo veniva disposta l’autopsia effettuata presso l’ospedale di Manfredonia: confermata l’assenza di segni di violenza e fratture. gli elementi acquisiti sono compatibili con la morte naturale, avvenuta probabilmente per ipotermia circa 1 mese fa. 
Il viso, ormai completamente irriconoscibile, e le altre parti esposte del corpo facevano inizialmente supporre che la morte risalisse almeno a due mesi prima. invece su quelle parti del corpo venivano in seguito rilevate lesioni e segni strettamente compatibili non tanto con i fenomeni relativi alla decomposizione ma, soprattutto, dovuti alla macro fauna. i capelli e la barba rossicci, ancora presenti, rappresentano elementi che, seppur labili, potrebbero essere, in assenza di altro, ed insieme al tatuaggio, utili all’identicazione della salma. il corpo dell’ignoto malcapitato si trova ancora presso la cella frigorifera del locale l’obitorio di Manfredonia e li’ vi resterà sino alla sua identificazione. 
 
Probabilmente si tratta di un cittadino dell’ Europa dell’est, forse di nazionalità’ Polacca.
I carabinieri di Manfredonia sono attualmente in contatto con l’ambasciata della Repubblica di Polonia e auspicano di poter quanto prima dare nome, paternità’ e maternità’, per un degno funerale, al povero uomo. 

Carabinieri
Comando di Manfredonia

0 commenti:

Posta un commento

Censurare i commenti non fa parte della nostra politica, l'importante è mantenere un linguaggio pulito e consono, senza ledere e/o offendere la dignità altrui.